Calcio Serie C, il Cesena si illude poi il Vicenza lo punisce

Il fallo da rigore di Bruscagin su Zecca

VICENZA – Il Cesena è questo: tiene palla, gioca benino fino alla trequarti anche contro le big del campionato ma poi paga inesperienza e l’assenza di un “piano b”. Succede anche a Vicenza, dove perde 2-1. Il Cesena passa in vantaggio grazie a un rigore generoso (Bruscagin colpisce prima la palla e poi Zecca) trasformato da Sarao, comanda ma viene ripreso nell’unica occasione concessa al Vicenza nel primo tempo: errore gravissimo di Agliardi, che respinge centralmente un tiro da 25 metri di Zonta e regala a Vandeputte il comodo tap-in del vantaggio. Ripresa e l’esperto Giacomelli entra in area, vede arrivare Franco e crolla: altro rigore generoso e lo stesso 10 di casa fa 2-1. A quel punto il Vicenza si arrocca dietro, toglie la profondità al Cesena, che si spegne con il passare dei minuti e in contropiede Vandeputte si divora il 3-1 sparando addosso ad Agliardi.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *