CARPI (MO) – Seconda sconfitta consecutiva per il Rimini, che dopo aver perduto a Vicenza, cade anche a Carpi (2-1). Dopo il “consiglio” della società, Cioffi deve far giocare gli under e la scelta cade su Arlotti e Silvestro esterni di centrocampo e Ventola in attacco al fianco di Gerardi. Ventola giocherà 45 minuti senza mai vedersi, mentre Arlotti dà sprint all’inizio e Silvestro realizza il gol del vantaggio all’8′ su invito di Van Ransbeeck. Il Carpi sembra sbandare, ma al 17′, ed è un film già visto, si aggrappa al capocannoniere Vano e alle palle inattive: punizione di Carta, incornata di Ligi che Scotti respinge sui piedi di Vano per l’1-1 contestato dal Rimini per un fuorigioco di Sabotic, finito dentro la porta ma che considerato dall’arbitro Repace non in grado di infastidire. Ora l’inerzia è degli emiliani, che al 25′ mette la freccia ancora con un tap-in a porta vuota: questa volta è Maurizi a insaccare dopo la respinta di piede di Scotti su conclusione banale di Carta diventata velenosissima per la deviazione di Nava. La reazione del Rimini è tutta in un bel cross di Silvestro con incornata di Gerardi che Nobile blocca. Nella ripresa Cioffi fa subito tre cambi stravolgendo la squadra e togliendo certezze al Rimini, che non si rende mai pericoloso e viene invece salvato due volte dai pali su conclusioni di Vano e Biasci. Il Rimini chiude in dieci (espulso Bellante al 90′) ed evita un passivo maggiore per l’imprecisione di Fofana, che al 95′ calcia fuori a tu per tu con Scotti.

Argomenti:

Calcio serie C

Carpi

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *