Calcio Serie C, il Rimini: «Il protocollo non fa per noi»

RIMINI – Mauro Pastore, responsabile dell’area tecnica del Rimini, si è così espresso sul protocollo sanitario da applicare al mondo del calcio per ripartire in sicurezza: «Ho letto il protocollo e non vedo un punto, dico uno, che può andare bene per la serie C. Motivo? Basti pensare ai costi, sono inaccessibili considerando anche che dovremmo restare in albergo per 50-60 giorni. Bisogna rendersi conto che la maggior parte dei presidente di Serie C sono imprenditori che hanno aziende e in molti casi le loro aziende hanno i dipendenti in cassa integrazione. E noi cosa chiediamo loro? Di tirare fuori altri soldi per terminare un campionato in piena estate, a porte chiuse e quindi con zero introiti? Senza considerare, poi, che così facendo si andrebbe a rovinare la prossima stagione per tantissimi motivi. In definitiva questo protocollo non va bene assolutamente perché non è applicabile».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui