FANO – Il Ravenna si complica terribilmente la vita: perde 2-0 in casa del Fano l’andata dei play-out e ora è con le spalle al muro. Dopo un primo tempo equilibrato, con il Ravenna a colpire unito una traversa superiore con un cross di D’Eramo e con il Fano due volte pericoloso con Barbuti, nella ripresa i romagnoli hanno approcciato malissimo, incassando due gol in pochi minuti: al 50′ slalom speciale di Parlati e destro sotto il corpo di Cincilla in disperata uscita, al 56′ fallo senza senso di D’Eramo su Barbuti pochi centimetri dentro l’area e rigore che lo stesso Barbuti ha trasformato. Alla fine, ai giallorossi è andata pure bene, perché, dopo essere rimasti in dieci per l’espulsione di Sirri hanno rischiato in altre tre occasioni, con Said che prima ha negato il gol al compagno Barbuti, deviando sul fondo un tiro destinato in rete, e poi ha colpito un palo con un destro da 10 metri, nel finale Cincilla si è superato su Carpani. Martedì alle ore 18.30 la gara di ritorno al Benelli con il Ravenna che dovrà vincere con due gol di scarto per non scendere in Serie D.

Argomenti:

Barbuti

fano

Lega pro

Serie C play-out

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *