IMOLA – Marco Montanari, direttore generale dell’Imolese, considera già chiuso questo campionato. Il protocollo sanitario diramato ieri taglia infatti fuori della società di Serie C da una possibile ripartenza dopo lo stop per il coronavirus: «Penso che quello che è previsto dal protocollo possa a fatica essere seguito da tutte le squadre di A, figuriamoci da quelle di serie C. Il primo aspetto che mi viene in mente è quello legato al dottore: noi lo abbiamo sempre con noi solo quando si gioca, con questo protocollo dovresti averlo a disposizione della squadra ogni giorno della settimana, di fatto dovrebbe essere un dottore privato, una spesa che non sarebbe certo da poco come quella della sanificazione degli impianti ogni volta che ce n’è la necessità. È impensabile che questo protocollo possa essere seguito da qualsiasi squadra di C, a maggior ragione in questo momento nel quale non ci sono entrate di alcun tipo, non solo perché gli sponsor hanno giustamente ritirato le sponsorizzazioni ma anche perché mancano le entrare dalla Federazione legate ai giovani. Un altro aspetto che emerge dal protocollo è quello che la C sarebbe l’ultima a poter partire dopo la A e la B: se così fosse, quando finirebbe la stagione? Insomma, credo che si debba definitivamente pensare alla prossima stagione, questa è andata».

Argomenti:

coronavirus

figc

imola

serie c

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *