Calcio Serie C, il Cesena deraglia al pronti-via

CARPI (MO) – Partenza negativa del Cesena, sconfitto 4-1 a Carpi nella prima giornata di campionato. I bianconeri deragliano dopo un’ora giocata comunque alla pari con il Carpi se non meglio. Il Cesena cerca di giocare da dietro, il Carpi da dietro calcia in avanti con Ligi e Pezzi alla ricerca di Vano, centravanti-armadio che tiene palla e fa salire i suoi. Il Cesena, mai abituato a correre all’indietro tra pre-campionato e Coppa, fatica e si carica di falli (ammoniti Brignani e Sabato) concedendo troppe punizioni laterali e corner. Carpi più fisico e micidiale sulle palle inattive: da corner arriva prima un palo esterno di Saber e poi il gol di Vano. Il Cesena gioca meglio ma, a parte un destro alto di Franchini sullo 0-0, centra sempre Nobile, presente sulle conclusioni di Russini, Borello, Butic, Sabato e Valeri. Prima del riposo, però, Borello in girata gira in rete l’assist di Russini e dà forza al Cesena che inizia la ripresa chiudendo il Carpi nella propria area, senza però creare palle-gol. Al 58′, in contropiede, arriva invece il 2-1 di Vano di testa su cross di Sarzi Puttini, con Sabato e Valeri in ritardo, Agliardi inchiodato sulla linea di porta e Ricci (subentrato a Brignani) irreperibile. Un minuto dopo Butic incorna sotto l’incrocio ma Nobile compie un miracolo e nega il 2-2 al Cesena. Modesto passa al 3-4-1-2 con Cortesi e Sarao per Valeri e Russini ma invece di rimediare peggiora la situazione. Il Cesena si consegna al Carpi, che la chiude grazie all’errore di Ricci, per rimediare al quale Sabato è costretto al fallo da rigore ed espulsione. Jelenic fa 3-1, quindi Carletti calerà il poker dopo un colpo di testa di Sarao respinto dal palo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui