Calcio Serie C, Grassi minaccia: potrei non iscrivere il Rimini

RIMINI, 1° GIUGNO 2019 – Nel giorno della presentazione alla stampa del nuovo direttore sportivo Sandro Cangini, è stato ancora una volta il presidente Giorgio Grassi ad attirare su di sé l’attenzione. Il numero 1 del Rimini, che si è salvato sul campo una settimana fa, ha detto che non è assolutamente scontato che la squadra prenderà parte al prossimo campionato di Serie C. Grassi ha chiamato a raccolta per l’ennesima volta l’imprenditoria locale, dando come ultimatum la data del 24 giugno, poi valuterà la risposta e deciderà se (e come) continuare: “Allo stato delle cose la situazione è difficile. C’è una distribuzione iniqua della mutualità: alla C arriva appena il 2% della torta. Penso sia molto difficile andare avanti. Ho fatto un appello al presidente Francesco Ghirelli, che da novembre fa una battaglia forte per rendere sostenibile il sistema che ora è insostenibile. Per quanto riguarda Rimini, sto lanciano l’idea di un pool di imprenditori. Vorrei che investissero 20-25mila euro ciascuno ed entrassero in un “organo di governo”. Queste persone potranno anche eleggere il presidente del Rimini e una volta strutturata la società questo consiglio determinerà le scelte e l’operatività quotidiana. Se non riceverò risposte? Noi siamo pronti ad iscriverci ma non è detto che lo faremo”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui