Dopo che il Tar del Lazio ha vinto il primo round dando via libera alla regolare disputa dei play-out salvezza, il mondo del Rimini non si arrende e rilancia con un nuovo progetto per il calcio biancorosso. A promuoverlo è l’imprenditore Lucio Paesani, che nelle ultime settimane era apertamente sceso in campo al fianco del presidente del Rimini Giorgio Grassi. Paesani ha proposto un progetto triennale con un investimento di 200.000 euro all’anno, con una opzione di acquisto al 50% da fare valere al termine del triennio: “Da oggi si apre una nuova partita – ha detto Paesani – chiedo per questo percorso un impegno da parte di tifosi, partner interessati e amministrazione comunale. E’ una idea che nasce dalla mia amicizia con De Meis (ex patron del Rimini, ndr)”. C’è però da rilevare come il presidente del Rimini Giorgio Grassi appaia deciso a tirarsi indietro dal calcio per concentrarsi sulla sua azienda. Ad annunciarlo è stato lo stesso Paesani nel corso dell’incontro con stampa e tifosi. Il Rimini del futuro quindi pare destinato ad un nuovo percorso senza Grassi.

Argomenti:

consiglio federale

Paesani

Rimini calcio

tar del lazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *