Calcio, oggi Juventus-Cesena: antipasto d’estate della stagione

La dolorosa pugnalata al cuore inferta da Davide Balestrero, che ha chiuso nel modo più atroce il campionato 2020-2021, dista solo (o già, dipende dai punti di vista) 66 giorni. Ma da oggi il gol del 2-3 del Matelica al minuto 97 fa ufficialmente parte del passato, con il Cesena che volta pagina inaugurando la nuova stagione in uno scenario di assoluto prestigio. Alle ore 18 (diretta su Sky Sport Uno) il Cavalluccio sarà ospite della Juventus alla Jtc Continassa, il quartier generale della Vecchia Signora, dove le due squadre bianconere esordiranno all’ora dell’aperitivo. Da una parte il debutto-bis di Max Allegri, che 7 anni fa disputò la sua prima amichevole ufficiale sulla panchina della Juve all’Orogel Stadium, mentre sull’altra panchina il confermatissimo William Viali bagnerà con un test di lusso la sua terza stagione alla guida del Cavalluccio.

Presenti e assenti


Il Cesena si presenterà con 22 giocatori ma senza il suo pezzo pregiato Bortolussi, che nella seduta di giovedì ha subìto un colpo al piede e non viene rischiato. Acciaccati e assenti anche Munari, Steffè, Dominici (oltre a Maddaloni) mentre Candela partirà con i compagni ma andrà in tribuna in quanto il Genoa non ha ancora restituito i documenti del prestito firmati e quindi non può giocare. Infine Campagna non è stato convocato perché non rientra nel progetto. Viali ruoterà tutti e sarà quindi l’occasione per ammirare i nuovi arrivati Adamoli, Nannelli e soprattutto Ilari, che si candida a diventare il coltellino svizzero del Cesena nella prossima stagione.


Rotazioni


Sono sette i reduci dalla gara di 66 giorni fa contro il Matelica che scenderanno in campo a Torino dal primo minuto: Nardi, Ciofi, Gonnelli, Ricci, Ardizzone, Caturano e Zecca. Insieme a loro ci saranno Adamoli in difesa, Ilari al fianco di Ardizzone, Nannelli su una fascia e probabilmente Cristian Shpendi (il gemello Stiven è ancora ai box per infortunio) al fianco di Caturano. Oltre a loro, Viali darà spazio nella ripresa a Benedettini in porta, e a tutti i “bambini” in rosa, ovvero i difensori Bolognesi, Lepri e Guerra, i centrocampisti Edoardo Bernardi, Berti, Boriani e Francesconi e l’attaccante Manuel Bernardi. Sull’altro fronte, la Juve sarà imbottita di “prestiti” dall’Under 23 di Zauli e dovrà rinunciare ai nazionali che hanno partecipato a Euro 2020 e alla Coppa America, a cominciare da Cristiano Ronaldo e dagli azzurri campioni. Non ci sarà neppure Dybala, fuori per un affaticamento muscolare.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui