SAN MARINO – L’ultima fatica dell’anno. Oggi alle 15 San Marino sfida Gibilterra per il quarto impegno nel Gruppo D2 di Uefa Nations League 2020. I Titani vogliono riscattare lo 0-1 dell’andata, forti di un’innegabile crescita in termini tecnici e tattici rispetto alla sfida di inizio settembre ai piedi della Rocca. Tornano a disposizione Palazzi e Nanni, si è risolta anche la situazione legata a Berardi: tampone negativo e oggi sarà a disposizione di Varrella, che sottolinea come abbia chiesto ai suoi giocatori « di non pensare agli avversari in quanto tali, ma di porsi l’obiettivo di migliorarsi, rispetto al Liechtenstein, nei vari duelli individuali in mezzo al campo. Perché se è vero che loro non ci aspettavano così come ci hanno visti a Vaduz, è anche vero che non vivo dall’altra parte del mondo». Cambi in vista nello scacchiere tattico: «Rientrano diversi giocatori, rispetto alla sfida con la Lettonia quattro o cinque novità ci saranno». Una curiosità, la gara sarà diretta da una quaterna tutta al femminile: arbitrerà l’ucraina Kateryna Monzul (assistenti Oleksandra Ardasheva e Maryna Striletska, IV ufficiale Anastasiya Romanyuk).

Argomenti:

Gibilterra

Nations League

san marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *