Calcio Nations League, L’Italia s’è desta e martedì sarà a Cesena

Un debutto in Nations League per… debuttanti. A Bologna, Mancini ne lancia 6 nel match con la Germania, raccoglie un punto meritante e sonante e fa scoprire all’Italia Wilfried Gnonto, diciottenne dell’Inter reduce da una stagione allo Zurigo, che manda in gol Pellegrini al 70’, prima che Kimmich pareggi al 73’. L’Italia (e Gnonto) avrà un’altra possibilità martedì a Cesena contro l’Ungheria. Partita per la quale, alle 22 di ieri sera, su Vivaticket, erano disponibili 209 biglietti (46 in tribuna laterale, 163 nei distinti superiori).

La Lazio su Zaccagni e Lazzari

Ieri Mancini è tornato sul caso di Lazzari e al romagnolo Zaccagni: «Deluso dai loro atteggiamenti? No, sono cose che capitano, gli infortuni ci sono, bisogna accettare quello che i ragazzi ci dicono». La sensazione, però, è che i due si siano chiusi la porta dell’Italia in faccia. Ieri la Lazio ha comunque fatto un comunicato per dire che «i due calciatori, durante gli allenamenti con la Nazionale, hanno avvertito riacutizzazioni di problemi cronici preesistenti. Per questo saranno sottoposti nei prossimi giorni a controlli clinici e ad eventuali esami strumentali».

La due giorni romagnola

Intanto è stato fissato il programma della due giorni romagnola. Gli azzurri che il Ct Mancini arriveranno domani per l’ora di pranzo al Grand Hotel Da Vinci di Cesenatico e a metà pomeriggio si trasferiranno a Cesena, dove alle ore 18.30 è in programma la rifinitura al Manuzzi. Allenamento a porte chiuse e al termine della seduta, ci sarà la conferenza stampa di Mancini e il rientro a Cesenatico. Martedì mattina risveglio muscolare e ripasso degli schemi al Macrelli di San Mauro Pascoli dalle 10.45 alle 11.30, quindi rientro al Da Vinci fino al momento della partenza in pullman per il Manuzzi. Al termine della sfida con l’Ungheria, l’Italia ripartirà subito per Coverciano, dove è attesa per le 2.30 di notte. Anche l’Ungheria, al termine del match si metterà subito in moto in pullman verso Forlì e da qui in aereo verso Budapest. Gli ungheresi arriveranno in Romagna domani pomeriggio dopo aver svolto la rifinitura in mattinata a Telki. Alle 17.20 l’atterraggio a Forlì, quindi subito al Manuzzi per un walk-around di mezz’ora del terreno di gioco e per la conferenza stampa di Marco Rossi, ct di un’Ungheria in grado ieri di battere 1-0 l’Inghilterra grazie a un rigore di Szoboszlai. al.bur.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui