Calcio, la Nazionale di San Marino per la prima volta in campo in Kosovo

San Marino scende a Pristina (ore 18, diretta su San Marino Rtv) per affrontare per la prima volta in assoluto il Kosovo in amichevole. L’inedita sfida potrebbe rappresentare anche il primo gettone per Zavoli, Sopranzi o Pancotti. In particolare per gli ultimi due, quella a Pristina è anche la prima convocazione ufficiale in biancazzurro: «Mi aspetto un determinato sviluppo della partita – dice il ct Franco Varrella – e se dovessi avere bisogno di loro non mi porrò il minimo problema a utilizzarli, indipendentemente dal fatto che siano da poco entrati nel gruppo della Nazionale ed al loro primo ritiro».

Ha recentemente sfondato il muro delle 20 presenze internazionali invece Lorenzo Lunadei, che dovrebbe partite dal primo minuto: «In queste tre partite andiamo alla ricerca di continuità, tentando di portare in campo quanto proviamo in allenamento. Non è certo semplice, in particolare in questo finale di stagione nel quale alcuni di noi sono fermi ormai da qualche settimana. La voglia di giocare in nazionale è però tanta e ognuno di noi ha continuato ad allenarsi, chi individualmente e chi con la squadra».

A tener banco anche un vecchio adagio, qual è quello della gestione delle energie spalmate su due incontri piuttosto ravvicinati: «Abbiamo già sperimentato il format di tre partite in sette giorni – continua Lunadei – Per noi rappresenta una difficoltà ulteriore, benché non sia semplice per nessuno. La Nazionale può contare ormai su un gruppo di circa trenta ragazzi che si conoscono piuttosto bene, chi andrà in campo lo farà perché in quel momento sarà in condizioni migliori».

Idee piuttosto chiare per il centrocampista, rispetto all’incontro odierno: «Mi aspetto molta pressione sugli esterni da parte del Kosovo ma non dovremo chiuderci in area».

Da segnalare l’assenza del portiere Elia Benedettini, che non ci sarà per una forte contusione alla tibia, con effetti anche sulla caviglia sinistra su cui si è formato un edema. Giocherà suo cugino Simone e in panchina andrà Matteo Zavoli.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui