Calcio, il vivaio del Cesena è il migliore in C… eppure si cambia

Oggi, nel giorno in cui si celebra la finale di andata dei play-off tra Padova e Palermo, ci sono ancora tre squadre del Cesena in campo a correre, lottare e sognare di poter vincere il titolo di Serie C. La Under 16 (oggi impegnata a Sesto San Giovanni) e la Under 15 (che giocherà domenica prossima Pontedera la sfida di andata) sono in semifinale, mentre l’Under 17 (che scenderà in campo questa mattina a Villa Silvia nel ritorno con la Juve Stabia) cerca di entrare oggi nell’élite delle migliori quattro. Delle 60 società che partecipano ai campionati giovanili di Serie C (la San Marino Academy rileva la Juventus Under 23, visto che i torinesi giocano le giovanili riservate ai club di A e B), il Cesena è la sola ad aver messo tutte le tre formazioni nei quarti di finale.

Che il vivaio sia tornato a livelli di eccellenza lo dicono anche il titolo di vice campione regionale ottenuto dalla Under 13 (battuta in finale dal Parma) ma soprattutto la clamorosa doppietta della Primavera, capace di vincere il campionato (accedendo così alla Primavera 1 della prossima stagione) e la Supercoppa. Difficile riuscire a fare meglio di così. Eppure…

Si cambia

Eppure Davor Jozic, responsabile del settore giovanile dal 2019 e legato da un contratto fino al 2023, non sarà confermato. Il responsabile dell’area tecnica bianconera Massimo Agostini ha infatti deciso di sostituirlo. Proprietà nuova, vertici nuovi: legittimo. Il rischio enorme, però, è che chi verrà possa non essere in grado non solo di ottenere gli stessi risultati a livello di squadra ma anche e soprattutto a livello di singoli (Berti, i gemelli Shpendi, Lepri, un altro prospettivo interessante in Primavera come Francesconi sono frutto del suo lavoro). Agostini ha deciso di formare una strana coppia: darà ampi poteri a Matteo Mariani, attuale coordinatore del vivaio e dal 1° luglio direttore sportivo del settore giovanile, e al suo fianco inserirà come responsabile tecnico Agatino Cuttone, in questa stagione nel settore giovanile del TorreSavio. Tutte le decisioni, però, le prenderà Mariani, che è già al lavoro per completare il puzzle degli allenatori: ha chiesto la disponibilità a Filippo Medri (che fu vice di Viali) nel caso in cui il Cesena decidesse di fare la Under 18; promuoverà Nicola Campedelli in Under 17 per seguire il gruppo che ha in questa stagione, e farà scendere Filippo Masolini in Under 16; riporterà Alessandro Teodorani nelle squadre a undici facendolo salire in Under 14 con il gruppo che ha allenato in questa stagione. Al di là dei valzer di persone, sarà fondamentale che nessuno si dimentichi mai che il settore giovanile è stato, è e dovrà essere il cuore del Cesena.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui