Calcio, il direttivo di Serie C: «Sospensione definitiva»

FIRENZE – La decisione è stata presa ieri dal Consiglio Direttivo della Lega Pro, riunitosi in video conferenza. E la delibera subito inoltrata ai presidenti tramite un documento di due pagine (che potete vedere sotto) che sarebbe dovuto restare segreto fino al 4 maggio, giorno in cui è stata fissata l’assemblea delle società. Invece ora tutti sanno.

La decisione più importante delle 5 presenti nella delibera e che l’assemblea del 4 maggio dovrà votare è quella al punto 1) del documento qui a fianco. Un documento che, come si legge nell’ultimo paragrafo, non sarebbe dovuto uscire da nessuna sede di club: «Come potete facilmente immaginare per tali questioni vi è la necessità di un delicato confronto con le componenti federali e per tale ragione sono a chiederVi di mantenere strettamente riservata questa comunicazione evitando dichiarazioni sul merito della stessa». Dunque, nel primo dei cinque punti la Lega Pro «richiede al Consiglio Federale… la definitiva sospensione del campionato Serie C della stagione sportiva 2019/2020». Scritto così, secco.

Detto che il punto 2) riguarda la richiesta di non procedere a retrocessioni in Lnd, il punto 3) della delibera, votata all’unamità ma con l’astensione del vicepresidente Tognon, risulta grottesco in quanto si chiede «la promozione alla Serie B di quattro società: le tre società che, alla data odierna, risultano prime in classifica nel rispettivo girone di Serie C ed una quarta società individuata tramite sorteggio tra tutte quelle che, alla data odierna, risultano in una posizione di classifica, nel rispettivo girone di Serie C, che consentirebbe loro l’accesso alla fase play-off: il sorteggio dovrà essere effettuato utilizzando lo stesso format/tabellone previsto per la disputa dei play-off». E della riforma della Serie C, con un girone semi-professionistico e due gironi dilettantistici, che tutta Italia chiede a partire da Gravina, cosa c’è scritto? Nulla: era talmente importante che se ne sono dimenticati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui