CESENA – Moreno Zebi è il nuovo direttore sportivo del Cesena. Ha appena firmato un contratto annuale e sarà presentato domani al Dino Manuzzi. Il suo primo passo è stato quello di confermare il tecnico William Viali, con il quale aveva già lavorato nella stagione 2018-2019 al Novara, dove Zebi era collaboratore del direttore sportivo Ludi e Viali l’allenatore (fu poi esonerato e richiamato per disputare i play-off). La conferma di Viali era scontata, in quanto la dirigenza era tutta dalla sua parte. Insomma, la prima scelta di Zebi è stata piuttosto semplice e quasi obbligata.

Il ritorno di Zebi

Zebi torna a Cesena, dove aveva giocato nella stagione 2008-2009. All’epoca arrivò insieme a Pierpaolo Bisoli, che era stato suo tecnico nella stagione precedente a Foligno. Zebi perse presto il posto di regista (Bisoli gli preferì De Feudis), ma fu comunque decisivo nel finale di stagione per il blitz di Ferrara alla terzultima giornata e nel pareggio promozione ottenuto in casa del Verona. Chiusa la carriera sul campo nel 2014 a Ravenna, Zebi inizia la sua trafila da dirigente a Gubbio come collaboratore dell’area tecnica dal 2015 al 2017, quindi un anno a Perugia da team manager e l’approdo a Novara nel 2018, inizialmente da collaboratore del direttore sportivo Carlalberto Ludi e poi come uomo di punta dell’area tecnica. In Piemonte lavora fino al dicembre 2019, coltivando (nella sua prima stagione) un bel feeling con l’allenatore che si chiama William Viali.
Parallelamente al calcio, studia con profitto e per lui parlano i numeri: diploma da geometra (100/100 di valutazione), quindi nel 2013 si laurea a Perugia in Scienze Geologiche e Scienze matematiche, con una tesi in geochimica sullo sfruttamento delle risorse geotermiche dal titolo “Il Massiccio Centrale Francese caratterizzazione geochimica e potenzialità geotermiche” (100/110). Avanza con gli studi e nel 2016 ottiene la laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Geologiche specializzandosi in georisorse e rischio vulcanico sismico: avendo avuto Bisoli come allenatore, aveva già una preparazione di base. In un curriculum piacevolmente atipico, anche uno stage di 5 mesi alla regione Umbria a supporto dell’ufficio del presidente della seconda commissione consiliare.
Nel calcio è legatissimo a Federico Cherubini, dirigente di riferimento del suo Foligno e ora braccio destro di Paratici alla Juve. Dopo il patentino da allenatore Uefa B, ottiene il diploma da direttore sportivo a Coverciano (108/110) e ora sta per mettersi in gioco per la classica occasione che può cambiare la carriera. La fumata bianca per Zebi diesse è attesa a giorni, al massimo lunedì. Da giocatore, aveva lasciato Cesena col rimpianto di potere fare di più, proprio come Viali, che in inverno era tornato per riprovarci, ma si è fermato agli antipasti. Ora hanno l’occasione di giocare insieme il secondo tempo della loro partita al Manuzzi.

Argomenti:

manuzzi

serie c

Viali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *