Prosegue l’attività di inclusione e di abbattimento delle barriere architettoniche che la Federazione Sammarinese Giuoco Calcio sta portando avanti da inizio 2018, sotto l’egida del progetto “Stadium for All” e con il patrocinio della UEFA e del CAFE (Centre for Access to Football in Europe). Dopo la realizzazione di strutture, bagni e servoscala che hanno migliorato sensibilmente l’accesso alle tribune a persone su sedia a rotelle e la loro match experience, quest’anno il focus è stato puntato sull’opportunità di far vivere appieno l’evento-partita ai tifosi non vedenti.
La FSGC ha infatti organizzato un corso per diventare radiocronisti specializzati per non vedenti – o meglio, audio-commentatori -, invitando i due rappresentanti dell’associazione belga ASA Jean Marc Streel e Johan Ximenes, commentatori ufficiali per non vedenti durante le partite della nazionale Belga, dello Standard Liegi e dello Charleroi. Una decina i presenti, tutti estremamente coinvolti ed interessati dall’evento, che hanno potuto assimilare le particolari tecniche di radiocronaca dedicate e fare anche esperienza pratica nel settore con un test diretto di ADC, ovvero Audio- Descriptive Commentary.
Al seguente link il servizio realizzato dall’Asa al termine della loro esperienza a San Marino:
http://asaweb.org/formation-cafe-asbl-asa-saint-marin/
Come naturale conseguenza di questa iniziativa, la FSGC ha organizzato un ulteriore evento al quale sono invitati tutti gli interessati a partecipare come spettatori e gratuitamente.

In occasione della prima partita degli Europei U21 (Romania-Croazia del 18 giugno), si terrà un evento collaterale nel primo pomeriggio, con inizio alle ore 14.30 presso la palestra del Multieventi Sport Domus, l’edificio che
affianca la Tribuna Sud del San Marino Stadium.
Una selezione di calciatori ipovedenti, appartenenti a diverse società loro dedicate, e una selezione di calciatori delle nazionale sammarinese e della nazionale U19 di futsal si affronteranno in una sfida amichevole mista che ha come obiettivo proprio quello di sensibilizzare, la gente ed in particolar
modo i giovani, riguardo ai temi dell’inclusione sociale di persone portatrici di handicap.
Questa particolare esibizione vedrà infatti i giocatori sammarinesi giocare prima in condizioni normali e poi testare sulla propria pelle le condizioni in cui giocano i loro “avversari”, grazie a bende ed altre attrezzature che ne limitano il campo visivo. Al termine della sfida, gli ospiti ipovedenti e i loro
accompagnatori avranno la possibilità di assistere alla sfida tra Romania e Croazia, inaugurando la nuova struttura ADC installata dalla Federazione Sammarinese ed ascoltando la cronaca della partita a loro dedicata.
Questo sarà un nuovo primo passo per un percorso che porterà la FSGC ad offrire questo servizio per tutte le future partite della nazionale al San Marino Stadium e per approfondire la collaborazione con le istituzioni dedicate al supporto dei disabili nella quotidianità.

l

Argomenti:

Calcio Europei Under 21

san marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *