Rigaglia

All’andata il debutto in Serie A fu terribile, con un pesantissimo 10-0 per toscane. Fortunatamente la San Marino Academy ha reagito e si è rialzata e sabato ad Acquaviva (ore 14.30) vuole la rivincita. Domani sarà il giorno del debutto casalingo nel 2021 per le Titane, chiamate ad aprire il girone di ritorno contro quell’Empoli che inflisse loro un battesimo di fuoco alla prima uscita in questa prima, storica stagione di Serie A. Alain Conte e le sue ragazze non hanno dimenticato quella gara e il pesante passivo finale. La voglia di rivalsa domina in un gruppo che domenica scorsa ha reagito con carattere – pur senza il conforto del risultato – ad una situazione davvero critica dal punto di vista delle indisponibilità. Anche sabato ci sarà da fare i conti con un alto numero di assenti. Alcune delle ragazze hanno recuperato e saranno convocate, benchè non ancora al top della condizione.

Alison Rigaglia c’era, in quella sfida in terra toscana. Entrò a gara in corso. Il verdetto fu pesante e si trasformò in una lezione di cui lei e le compagne seppero far tesoro per il prosieguo del cammino. Rievocando quella prestazione, l’ala siciliana non usa mezze parole: “Fu una partita completamente sbagliata da parte nostra. Si può dire che nessuna di noi scese in campo: né le titolari, né chi entrò dopo. Me compresa, naturalmente. È vero che era una gara particolare per noi, una sorta di terno al lotto: debuttavamo in Serie A e c’era della tensione. Potevamo sfruttare l’entusiasmo e fare l’impresa. Allo stesso modo, potevamo scottarci. Alla fine ci siamo scottate. Domani l’atteggiamento dovrà essere ben diverso: giocheremo con la voglia di riscattare quello 0-10; daremo tutto e proveremo a portare a casa il risultato. Non è una finale, perché manca tanto alla fine dei giochi. Ma vogliamo fare bene, anche perché questo fine settimana ci sarà un importante scontro diretto su un altro campo. E poi ad Acquaviva, dove abbiamo tanti ricordi felici, quest’anno non abbiamo ancora vinto.”

L’Empoli è partito a razzo e poi ha perso un po’ di terreno, mantenendosi comunque nella parte alta della classifica. Oggi la squadra di mister Spugna è quarta a pari punti con la Fiorentina. “L’Empoli ha ottime giocatrici, giovani e motivate, ed inoltre un gran bel gioco palla a terra. – l’analisi di Rigaglia – È un undici fluido, dinamico, dove tutte fanno del gran movimento e se salta una marcatura sono guai per le avversarie. Hanno avuto una grande partenza e poi si sono un po’ ‘normalizzate’, ma restano lo stesso un’ottima squadra, di cui bisogna avere rispetto.”

Argomenti:

Empoli

san marino academy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *