Calcio D, un sabato con Rimini-Forlì: un derby che vale tanto

Il sabato della Serie D oggi propone una classica del calcio romagnolo come Rimini-Forlì. Sulla strada del Rimini capolista al Romeo Neri (alle 14.30) c’è una delle formazioni più in forma del campionato, un Forlì che sembra finalmente aver trovato un’identità. A mettere ulteriore sale sulla coda del match c’è anche il fatto che si tratta di un derby, sempre sentito da queste parti, a cui nessuno vuole rinunciare. Perché un pareggio non interessa a nessuno ed ecco che ci sono tutti gli ingredienti di una gran partita.
Ieri il tecnico del Rimini Marco Gaburro è stato chiaro. «Che sia una partita sentita è risaputo, quindi essendo un derby da parte delle tifoserie e di chi segue da vicino la squadra è normale ci sia più attenzione. Per quello che può rappresentare per il Forlì più che una questione di derby è una questione di punti, fino a tre partite fa era in piena zona play-out. Lo stesso vale per noi, siamo in un momento delicato perché in questa fase i punti pesano doppio contro chiunque perché contano anche dal punto di vista psicologico».

In casa Forlì, Mattia Graffiedi vuole sfruttare l’onda di un momento finalmente positivo. «Il Forlì deve fare più punti possibile per risalire in classifica, che affrontiamo il Rimini o un’altra squadra il nostro obiettivo non cambia».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui