Calcio D, “sono Polvani, risolvo problemi”. Per la gioia del Ravenna

Lorenzo Polvani ha tolto parecchie castagne dal fuoco ai compagni, mercoledì pomeriggio al Benelli. Stante l’assenza dello squalificato Antonini Lui, il centrale toscano ha preso in mano le redini della difesa e le ha tenute saldamente fino alla fine, evitando almeno un paio di situazioni che stavano per diventare molto problematiche da risolvere. Sempre, è bene ricordarlo, nella posizione di centrale di sinistra che non è perfetta per un difensore di piede destro come lui, ma alla quale ormai si è abituato ampiamente.


Gara fastidiosa

«Penso che sia stata una delle mie partite migliori – dice Polvani – in generale una gara poi molto particolare perché solitamente teniamo sempre il pallino del gioco in mano ma questa volta l’Alcione ci ha reso la vita difficile. Anche all’andata i lombardi erano stati molto fastidiosi, con dinamismo ed inserimenti continui, quindi ci aspettavamo una gara difficile. Siamo stati bravi comunque a non prendere gol ed a portare a casa la vittoria, adesso andiamo avanti verso la fine del campionato con fiducia. L’Alcione ha dei buoni attaccanti, che vanno incontro alla palla ed hanno tutte caratteristiche differenti, quindi come detto non è stato facile fermarli per tutta la partita».
Sulle tre gare in una settimana, arrivate in questo momento avanzato del campionato e dopo una sosta, questa è invece l’opinione di Polvani: «Si sentono magari, ma senza esagerare, a livello fisico. Non mentale, perché abbiamo assorbito la mentalità del nostro allenatore e restiamo concentrati e determinati, provando a vincerle tutte. Cosa, però, che il Rimini sta facendo regolarmente, però noi il nostro lo stiamo facendo e vedremo magari le risultanze dello scontro diretto».


Dal campo

In vista di Forlì rientrerà Antonini Lui dopo la squalifica ma Spinosa è in dubbio dopo la botta rimediata mercoledì.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui