Calcio D, Rimini: è la prima emergenza stagionale

Tutti in un colpo solo o quasi. Non è il massimo in vista di una trasferta pericolosa come quella di Correggio ma ormai la frittata è fatta e il Rimini dovrà entrare nella modalità di fare di necessità virtù.

Prima vera emergenza

Fino adesso qualche defezione c’era stata qua e là ma sempre nell’ordine delle cose, niente di eclatante o comunque nulla che abbia mai fatto suonare il campanello d’allarme dell’emergenza. Ora no perchè sono fuori uso gli infortunati Tomassini e Andreis e gli squalificati Gabbianelli, Greselin e Mencagli. Si tratta di 4 titolarissimi che non sono pochi neppure per una rosa abbondante come quella della capolista. Però è anche vero il Rimini non può piangersi addosso visto che la stagione è entrata nel vivo e ci sono tre punti da difendere con le unghie e con i denti nei confronti di un validissimo avversario come il Ravenna. Il resto della truppa è tagliata fuori, pure il Lentigione anche se deve recuperare una partita.

Ieri mattina al Romeo Neri c’è stata la ripresa degli allenamenti mentre da oggi fino a sabato le operazioni si sposteranno sull’erba di Rivazzurra visto che il suo manto è uguale a quello di Correggio.

Gaburro comincerà a studiare l’undici anti Correggese e tutto verterà su dove piazzare il quarto under, se a centrocampo oppure nel tridente d’attacco. Quindi è facile presumere che ci sarà il ballottaggio tra Kamara e Pecci. Nel primo caso in attacco spazio a Ferrara che assieme a Germinale e Tomassini completerebbe l’attacco. Altrimenti fiducia a Callegaro a centrocampo (trio tutto over con il rientro del regista Tanasa) e Ferrara in panchina ma pronto ad entrare in qualsiasi momento visto anche che quando subentra di solito è letale potendo sfruttare la sua velocità dinanzi ad un avversario stanco.

Difesa titolare

La certezza è data dalla difesa. Ci saranno tutti e questa è una bella notizia. Gli stessi Deratti e Lo Duca comunque sono pronti anche se domenica scorsa erano in panchina, poi però per esempio l’ex pistoiese è entrato rendendosi autore di qualche sgroppata tipica delle giornate migliori. Haveri, in diffida come Germinale (gli unici due rimasti) farà la solita sentinella d’assalto sulla fascia sinistra mentre al centro al momento il duo Panelli-Carboni pare intoccabile. E comunque le alternative non mancano come Pietrangeli e Cuccato giusto per fare i primi nomi.

Respinto il ricorso

Intanto nessuna sorpresa dal giudice sportivo. È stato respinto il ricorso riguardo alla partita di Castel Maggiore contro il Progresso, finita 0-0 ma macchiata da un clamoroso errore di arbitro e guardalinee che al minuto 85 non videro il gol di Tomassini (palla entrata di un metro). Il Rimini puntava a ripetere la partita.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui