Calcio D, Ravenna: prova imbarazzante, ora bisogna rialzarsi

Una prestazione francamente imbarazzante segna la seconda sconfitta consecutiva (1-3) del Ravenna, che a fine gara riceve anche la contestazione, peraltro molto civile, dei tifosi giallorossi mentre in sala stampa regna l’imbarazzo. Camanzi commenta così la nuova debacle giallorossa. «Sicuramente il momento è brutto. La settimana era stata preparata anche per cercare di recuperare la testa dei ragazzi e metterli nelle condizioni migliori di esprimersi. Purtroppo non è stato così perché la gara si è incanalata fin da subito su un binario sbagliato e dopo il gol annullato ci siamo abbassati perdendo aggressività e subendo due gol sicuramente evitabili». Tutto sommato però i giochi si erano riaperti e la ripresa era cominciata con un altro piglio. «Purtroppo quando avevamo trovato le giuste misure non lasciando spazio fra le linee, le molte occasioni create non hanno dato i frutti sperati anche perché quando subentra la negatività raramente trovi episodi favorevoli”.
In effetti ad inizio ripresa Abbey ha avuto l’occasione per pareggiare. «E’ vero e dopo avremmo assistito ad un’altra partita. Così non è stato e abbiamo provato a recuperare in tutti i modi tanto che nel finale visto che si erano abbassati molto ho provato ad inserire Teringi: anche questo estremo tentativo non è andato a buon fine finendo col farci scoprire ed incassare la terza rete».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui