Calcio D, Ravenna: il ripescaggio è lontano, mirino su una Serie D da protagonista

Avanti tutta con la serie D e con i propositi di fare un campionato importante pur se sul mercato la concorrenza di Carpi, Forlì ed Aglianese in particolare è sempre temibile in presenza di obiettivi comuni.


Poche speranze

Questo è l’indirizzo del Ravenna, ormai, dopo che i controlli della Covisoc hanno temporaneamente bocciato solo due società in Lega Pro, Teramo (poche speranze di rimediare) e Campobasso (con più chance). Il Ravenna quindi, teoricamente quarto nella graduatoria aggiornata per un eventuale ripescaggio potrebbe diventare al massimo terzo se a Varese dovesse proseguire la querelle tra società e Comune per i tanti lavori necessari per adeguare lo stadio, posizione inutile per presentare a questo punto la domanda entro il giorno 19. Anche perché la nuova proprietà della Torres ha annunciato di voler investire un milione di euro tra ripescaggio e lavori per lo stadio, quindi i sardi debbono sperare solo che il Campobasso resti bocciato per risalire in Lega Pro.


Mercato da D

Con molto realismo, oltre che conoscenza della categoria a 360 gradi e il budget a sua disposizione, il diesse Grammatica finora ha effettuato un mercato assolutamente in linea con la prospettiva di una serie D da cercare di vincere o comunque da lottare fino in fondo. Mancano magari colpi clamorosi ma dietro Montuori e Caiazza sono elementi solidi e se davanti Rivi dovesse ribadire i numeri dell’ultima stagione con la Luparense le cose si faranno interessanti. Mancano, comunque, diverse pedine importanti: portiere (under), terzo centrale e seconda punta il più possibile prolifica. L’unico reparto praticamente completo è il centrocampo, sia come probabili titolari che come alternative (Lussignoli, Bachini), ma la rosa è a buon punto quando il mercato sta entrando nel vivo. Quanto alle conferme, la sensazione è che il quadro sia già completo e non ci saranno sorprese. Anche se si sta ragionando su Campagna, un under frenato da infortuni che a Ravenna non ha potuto dimostrare il proprio valore nella fase finale dello scorso campionato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui