Calcio D, Ravenna, felicità Guidone: “Abbiamo svoltato”

Passato, presente e anche futuro dell’attuale Ravenna: Marco Guidone c’è sempre. Il bomber ex Cremonese e Siena, voluto a Ravenna dal direttore sportivo Grammatica, si è confermato un punto fermo e finalizzatore designato dell’assetto giallorosso qualunque schema venga adottato. Capitan Guidone è già arrivato a otto gol all’attivo ma, soprattutto, ha contribuito con i suoi assist ed in generale il proprio lavoro a mandare in rete diversi compagni.

Guidone, come più esperto e navigato della rosa a cosa attribuisce il salto di qualità del Ravenna che ha battuto Forlì e Carpi in soli 7 giorni?

«C’è stata una svolta mentale in tutti noi e così abbiamo finalmente cambiato marcia. Veniamo da due partite eccezionali, un derby vinto in rimonta e un successo molto netto a Carpi contro una squadra che in casa aveva pareggiato una volta e vinto tutte le altre gare».

A Carpi mancava Spinosa eppure la squadra ha girato a mille. Quale è stato il segreto dello straripante Ravenna ?

«Il segreto sono state la fame che avevamo di fare un altro bel risultato e lo spirito di sacrificio evidenziato da parte di tutti. Fermo restando che Spinosa resta un giocatore importantissimo, abbiamo ovviato alla sua assenza con un’eccellente prova di squadra».

Sono arrivati nuovi attaccanti ma lei resta un punto di riferimento irrinunciabile. Come si senti fisicamente?

«Mi sento bene, sono contento della mia condizione fisica che mi permette di essere ancora importante per la squadra e un punto di riferimento offensivo per i ragazzi. Certamente in questa squadra tutti sono importanti e nessuno indispensabile, però io voglio andare avanti a dare una mano e a fare gol».

Domenica arriva la quarta della classe: c’è un tris in vista?

«La Pistoiese è squadra forte così come lo erano Forlì e Carpi, però mantenendo l’umiltà e la voglia che abbiamo mostrato nelle ultime due gare qualcosa di bello verrà fuori».

Abel Gigli salutae si accasaalla Correggese

Un altro addio in casa giallorossa. Ieri il 32enne difensore centrale italo-somalo Abel Gigli ha salutato Ravenna per accasarsi alla Correggese, dove ritroverà un altro fresco ex giallorosso come Carrasco. Ora il Ravenna ha 8 giorni di tempo per riuscire a rimpiazzarlo con un nuovo arrivo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui