Calcio D, Ravenna: ciao Carrasco, ma Spezzano è una bella scoperta

Cosimo Spezzano è stata la grande sorpresa studiata da Gadda per cambiare le carte in tavola in vista del derby contro il Forlì e, forse, alla stagione giallorossa. Difensore classe 2004, zero presenze fino a domenica, è partito titolare, ha sorpreso e ora mostra il suo biglietto da visita: «Ho iniziato a giocare a 6 anni nella scuola calcio del mio paese del presidente Massimo Fino, poi sono andato a Cagliari per giocare il campionato under 15 e da lì a Crotone dove sono stato tre anni, avendo la fortuna di allenarmi anche con la prima squadra e venendo convocato tre volte con la serie B. Quindi è arrivata la chiamata del Ravenna ed eccomi qua».

Sorpreso

Funzionale alle necessità del tecnico Gadda che non ha esitato a schierarlo domenica scorsa nella difesa a tre che ha sorpreso molti: «Ho saputo di giocare solo domenica nello spogliatoio e debbo dire che l’emozione è stata fortissima perché oltre ad essere il mio esordio con il Ravenna si trattava di un derby molto sentito ed importante. Sono soddisfatto quindi che il mio esordio sia coinciso con una bella vittoria. Debbo dire che prima di venire a Ravenna avevo giocato più spesso nella difesa a quattro ma poi l’anno scorso in Primavera con il tecnico Lo Monaco ero stato spesso schierato nella linea a tre, quindi per me non è stata affatto una novità quello che mi è stato chiesto».

Sempre pronto

Il futuro di Spezzano in giallorosso è iniziato domenica però è tutto da scrivere: «Penso di aver fatto una discreta prova e comunque di avere rispettato le consegne assegnate. Credo molto nel lavoro per migliorare costantemente il mio rendimento e sono sempre pronto a mettercela tutta per dare il mio contributo quando sarò chiamato in causa. Naturalmente spero di poter fare ancora la mia parte ma la cosa più importante è che il Ravenna possa ingranare come merita e raggiungere le posizioni di classifica che sono sicuramente più vicine al valore di questa squadra».

Ciao Carrasco

Ieri il Ravenna ha ceduto Carrasco alla Correggese.

Panettoni benefici

“Due occhi per chi non vede” l’iniziativa benefica organizzata dal Ravenna in collaborazione con Lions Club Romagna Padusa torna anche in questa stagione: i giocatori del Ravenna sono andati a impacchettare i panettoni ora in vendita al prezzo simbolico di 5 euro. Tutto il ricavato andrà in beneficenza per regalare un cane guida a un non vedente.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui