Calcio D, Prati è la certezza di un Ravenna che vola

Matteo Prati è una certezza di un Ravenna che, partita dopo partita, dall’inizio della stagione sta acquisendo certezze. Dove porteranno sarà chiaro tra un paio di mesi, ma nel frattempo i progressi del collettivo vanno di pari passo con la crescita di diversi Under della rosa a disposizione di Andrea Dossena. Ad esempio, i progressi di Prati sono stati evidenti già da partita a partita, tanto che a debita distanza dalla fine della stagione non è azzardato esporsi ed affermare che il centrocampista ravennate sembra già pronto per un ulteriore salto in alto.


A scuola da tanti

L’interessato, dovendo fare un esame di coscienza, mette l’accento sul fatto che per un giovane come lui la strada da percorrere sia ancora molto lunga: «È vero che penso di essere cresciuto molto sia dal punto di vista fisico che caratteriale – dice Prati – e di questo debbo ringraziare l’allenatore ed in generale tutto lo staff, però la realtà è che mi resta davvero tanto da imparare. Lavoro per riuscirci e sto cercando di farlo anche dai compagni più esperti, che mi stanno insegnando parecchio, e comunque avvicinandomi alla prossima partita io mi sono abituato a non dare mai per scontato una maglia da titolare, perché so che ogni settimana bisogna dare il massimo ogni giorno per conquistarla».
Ormai Prati nello scacchiere giallorosso si è posizionato stabilmente davanti alla difesa, ruolo che in passato non aveva ricoperto con continuità. I risultati, però, sono evidenti: «Non penso di avere grossi problemi in questo senso, dipende dalle esigenze tattiche dell’allenatore. Certamente davanti alla difesa mi trovo molto bene, ma anche come mezzala penso che potrei dare il mio contributo alla squadra, se ce ne sarà l’opportunità». Tra 48 ore, nella sfida contro l’Aglianese (prezzi dimezzati per decisione della società, 1 euro poi per gli under 14, 2 per gli studenti delle Superiori e dell’Università, ndr), il Ravenna andrà a caccia dell’undicesimo squillo consecutivo. La serie di vittorie è iniziata in punta di piedi, all’insegna di uno dei fondamenti del calcio di Dossena (fare la partita e cercare sempre di vincerla), ma ora che i numeri sono diventati notevoli qualcosa a livello psicologico potrebbe anche condizionare il gruppo. Prati, però, non teme questo risvolto: «Le dieci vittorie sono un bellissimo traguardo però io vedo che restiamo comunque tutti concentrati solo sulla partita in arrivo, senza pensare a quelle passate oppure a quelle che verranno dopo. Potrebbe essere uno dei punti di forza del Ravenna».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui