Calcio D, occhio Rimini: il Carpi sa come fare male alle big

A Carpi per cercare di accelerare i tempi che separano il Rimini dal ritorno in serie C. Non sarà facile perchè gli emiliani sono in forma come testimoniato dal clamoroso 3-0 al Benelli contro il Ravenna, ma la squadra di Gaburro ha questo +6 a 4 giornate dalla fine da far fruttare nel modo migliore. Una dote che dovrebbe mettere le ali ai biancorossi i quali sono stati quasi perfetti in questa stagione ricevendo in tre circostanze anche una discreta mano da Aglianese ma soprattutto Forlì e appunto Athletic Carpi, capaci di fermare un Ravenna che nel girone di ritorno ha quasi sempre vinto.

Gaburro presente sabato scorso nelle tribune del Benelli fa finta di nulla e si aspetta oggi un Rimini diverso rispetto a quello che ha pareggiato con il Ghiviborgo il 24 aprile scorso.

«Più che col +6 il Rimini torna in campo dopo l’1-1 in casa con il Ghiviborgo, penso che in questo momento dobbiamo cercare di rialzarci perché abbiamo avuto una brutta battuta d’arresto, fuori da quella che poteva essere la nostra speranza, non dico aspettativa perché le partite sono tutte difficili, però la speranza era di far bottino pieno col Ghiviborgo. Comunque finora quando siamo caduti ci siamo sempre rialzati. E il nostro campionato passa dalla capacità di rialzarci dopo lo scivolone col Ghiviborgo».

I punti di forza del Carpi

Partenza a razzo e tiro dalla distanza. Sono i due biglietti da visita del Carpi in piena lotta per i play-off e presentati al cospetto del Ravenna come ha sottolineato il tecnico giallorosso Dossena sabato scorso nella pancia del Benelli. Gaburro però la pensa diversamente su un aspetto.

«Sia noi che il Ravenna tendiamo a partire forte. Non ho visto io il Carpi partire forte sinceramente, ho visto il Ravenna partire forte. Ho visto il Carpi trovare gol su punizione, ha cercato di partire con il piede sull’acceleratore contro un Ravenna che ha risposto a giocata contro giocata. Sicuramente mi aspetto un Carpi aggressivo, visto che gioca in casa dove ha perso solo due partite in tutto il campionato. Riguardo invece al tiro da fuori, certamente siamo di fronte alla squadra migliore del campionato sotto questo punto di vista, ha tanta qualità, pertanto sarà bene stare molto attenti a non concedere facili conclusioni oppure palle inattive vicino alla nostra area».

Sicuri assenti lo squalificato Mencagli e l’infortunato Carboni. La partita comincerà alle ore 18, arbitro Remondino di Palermo.

La formazione

Gaburro schiererà il Rimini con il seguente 4-3-3: Marietta; Lo Duca, Pietrangeli, Panelli, Haveri; Andreis, Tanasa, Tonelli; Gabbianelli, Germinale, Piscitella.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui