Calcio D, Mendicino e il gol: “Ravenna, era ora”

La beneficiata del Ravenna contro il Progresso verrà ricordata, oltre per il poker (è stato il sesto giocatore di tutta la storia giallorossa) realizzato da Guidone, anche per il primo gol di Ettore Mendicino con la maglia giallorossa. Mendicino era arrivato dal mercato per rappresentare un’alternativa di esperienza allo stesso Guidone, ma fin dall’inizio Andrea Dossena ha anche pensato a lui come un secondo apriscatole da utilizzare nelle partite chiuse o eventualmente da recuperare. Ma non solo, perché facendo il secondo centravanti dal primo minuto l’ex attaccante della Sambenedettese aveva contribuito a sorprendere a domicilio il Lentigione nel modulo 4-2-4 che mise al tappeto gli emiliani in quella che, tuttora, resta una vittoria fondamentale che permette al Ravenna di essere molto vicino al secondo posto alla fine della stagione regolare.

Trequartista o quasi

Domenica riecco Mendicino dall’inizio assieme a Guidone: «Esatto – ricorda Mendicino – ho giocato subito ma con qualche compito diverso rispetto alla gara in casa del Lentigione, perché mi era stato chiesto di agire un po’ da trequartista e quindi di posizionarmi sotto Guidone. Penso di aver fatto la mia parte in un contesto nel quale tutto il Ravenna ha girato veramente alla grande. Naturale che sia stato molto felice della mia prima rete con il Ravenna, perché la aspettavo da tempo dopo esserci andato solo vicino in diverse occasioni».

Fin dal primo giorno in giallorosso, comunque, l’atteggiamento di Mendicino è stato di massima disponibilità e collaborazione: «Ovvio, sono qui per dare una mano e ho trovato un ambiente ideale. Poi non è difficile allenarsi e giocare con Guidone, lo conoscevo già ed è un giocatore di grande valore e disponibilità».

Contributo

Sulla strada dei play-off, Mendicino proverà a rinnovare il suo contributo alla causa giallorossa, magari con altri gol: «Mi farò trovare pronto in caso di chiamata, per noi i play-off saranno importanti visto che le due sconfitte rimediate in tre giorni ci impediranno di lottare fino alla fine per il primato. Ma, al di là di questo, io penso che il Ravenna stia facendo davvero un grandissimo campionato, ora vogliamo concluderlo bene negli ultimi 180 minuti per finire secondi ed affrontare i play-off da una posizione privilegiata e quindi al Benelli».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui