Calcio D, Lussignoli jolly prezioso: “Faccio quello che serve per il Ravenna”

Andrea Lussignoli è uno dei jolly che Dossena si è sempre giocato nel corso del campionato, soprattutto quando gli infortuni non gli hanno permesso la normale gestione del gruppo giallorosso. Giovane, promettente e soprattutto duttile, Lussignoli ha sempre fornito un bel contributo alla causa e, nello specifico, di recente l’ha fatto nel ruolo per lui non esattamente canonico di terzino destro. Fuori fase come tutto il resto del Ravenna a San Mauro Mare, Lussignoli si è riscattato con gli interessi contro il Progresso, con una bella prestazione impreziosita dal cross che ha mandato in gol Guidone per la prima del poker di reti segnata dall’ex attaccante del Siena, sesto giocatore in tutta la storia del Ravenna a realizzare un poker ma primo nell’epoca del calcio da tre punti.


Terzino per forza

Alla vigilia del penultimo match della stagione regolare, Lussignoli si candida ovviamente per vestire nuovamente una maglia da titolare al Benelli: «Adesso serve che faccia quel ruolo e va bene – dice – in passato era già successo nelle Giovanili del Brescia quando eravamo in emergenza. A Ravenna, in questa situazione, ho un po’ ripreso la mano e la difficoltà maggiore è stata la fase difensiva, perché con la linea bisogna non perdere mai la concentrazione e l’attenzione nel difendere la porta. In fase di spinta, invece, meno problemi ed a questo proposito sono stato felice di servire Guidone con il cross dell’1-0. Detto questo, il mio ruolo preferito rimane quello di mezzala in un centrocampo a tre, che poi è quello che ho sempre ricoperto per diverse stagioni».


Buon bilancio

Sul finire della stagione, l’under giallorosso può sicuramente permettersi di pensare ad un primo bilancio sulla sua esperienza con la maglia del Ravenna. Quanto a presenze, Lussignoli può dirsi senza dubbio soddisfatto dell’utilizzo che gli è stato riservato: «Sicuramente sono contento, quando non sono partito titolare sono entrato sempre e penso di avere fatto la mia parte. Cosa importante in una rosa nella quale tutti hanno fatto fino in fondo il proprio dovere, basta vedere quello che stiamo facendo a livello di prestazioni e classifiche, con un secondo posto dietro al Rimini che ha tenuto un ritmo incredibile fin dall’inizio».
Flash finale sul prossimo anno: «Presto per sapere, comunque il cartellino è mio e a Ravenna sto bene».


Dal campo

Ancora problemi di schieramento alla vigilia del match contro il Borgo San Donnino. Restano infatti fuori Grazioli (forse torna tra otto giorni), Polvani (spera nei playoff), Haruna e Campagna, vittima di un problema muscolare non banale contro il Progresso. Torna invece Calì dopo la squalifica ma Dossena dovrà bilanciare lo schieramento degli Under, come del resto sta accadendo da un paio di settimane. Questa mattina è in programma la rifinitura, domani in campo alle 16 e soluzione di formazione presumibilmente solo al momento delle distinte.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui