Calcio D, l’arbitro ammette lo scambio di persona: Pistoiese-Forlì dovrà essere rigiocata. L’amarezza del club biancorosso

L’arbitro Rodigari di Bergamo ha ammesso di aver sbagliato ad ammonire Alberto Arcuri in quanto l’autore del fallo da rigore che portò in vantaggio il Forlì a Pistoia era stato Alessio Biagioni. Ammissione di colpa che significa che Pistoiese-Forlì, che sul campo era terminata 0-2, dovrà essere rigiocata. Questo il dispositivo del giudice sportivo.

“Esaminato il reclamo fatto pervenire, a seguito di tempestivo preannuncio, dalla Us Pistoiese 1921 e con il quale si deduce l’irregolare svolgimento della gara e se ne richiede la non omologazione e conseguente ripetizione, poiché l’arbitro avrebbe erroneamente ammonito, al 42′, in luogo del calciatore Alessio Biagion, altro calciatore della Us Pistoiese, vale a dire Alberto Arcuri, successivamente espulso per somma di ammonizioni. Lette le controdeduzioni depositate dal Forlì con le quali si chiede, in via pregiudiziale, di dichiarare l’inammissibilità e l’improcedibilità del reclamo e, in via principale, il rigetto per assenza di errore tecnico da parte del direttore di gara e inammissibilità dei mezzi istruttori prodotti; rilevato che al ricorso la reclamante allegava, a riprova delle proprie affermazioni, documentazione video e immagini e che ai sensi dell’articolo 61, comma 2 Codice Giustizia Sportiva, codesto giudice sportivo ha piena facoltà di utilizzare quale mezzo di prova volto a dimostrare che i documenti ufficiali indicano quale ammonito soggetto diverso dall’autore dell’infrazione; rilevato come dalla visione delle riprese televisive emerga con sufficiente chiarezza come l’arbitro sia incorso nell’errore lamentato, poiché:
a) il provvedimento di ammonizione comminato al minuto 42 del primo tempo, per un fallo ai danni di un calciatore avversario che determinava l’assegnazione di un calcio di rigore, è chiaramente esibito al calciatore Arcuri Alberto mentre da quanto è dato osservare l’azione fallosa incriminata risulta commessa dal calciatore Alessio Biagioni.
b) al minuto 28 del secondo tempo, Alberto Arcuri, veniva nuovamente ammonito, con
conseguente provvedimento di espulsione a suo carico; considerato che l’errore compiuto nell’individuare il calciatore che aveva commesso il fallo al 42′ del primo tempo, è risultato
decisivo ai fini della successiva irrogazione del provvedimento di espulsione per somma di ammonizione comminata al numero 21 della Us Pistoiese, Alberto Arcuri, nel corso del secondo tempo; rilevato come anche il direttore di gara, con supplemento di rapporto, ha confermato lo svolgimento dei fatti dinanzi descritto; in conseguenza della intervenuta doppia ammonizione, che ha privato anzitempo la società Us Pistoiese di un calciatore la gara non ha avuto un regolare svolgimento. In accoglimento del reclamo dispone, la ripetizione della gara oggetto, dichiarata irregolare per errore tecnico dell’Arbitro”.

LA REPLICA DEL FORLI’

Alle 19.30 è arrivato un amaro comunicato del Forlì Fc: “La società Forlì Football Club ha appreso con sconcerto e rammarico dal comunicato ufficiale N°55 del 15/11/2022 della Lnd, l’accoglimento del reclamo della Us Pistoiese 1921. Il comunicato dispone, quindi, la ripetizione della gara Us
Pistoiese 1921-Fc Forlì del 23 ottobre 2022, dichiarata irregolare per errore tecnico dell’arbitro. Il club comunica che aveva già dato mandato ai suoi legali e che agirà tempestivamente per far valere i propri diritti nelle sedi opportune”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui