Calcio D, il Ravenna punta sul suo pubblico per i play-off

A cinque giorni di distanza il clima dei play-off sta già iniziando a caratterizzare la vita di tutti i giorni del Ravenna e della sua tifoseria. Da decidere l’avversario dei giallorossi nella semifinale di mercoledì prossimo, con il Mezzolara favorito sul Carpi e Correggese dai numeri e, probabilmente, preferito anche da tutto l’ambiente viste le due sconfitte giallorosse rimediate contro Raffini e compagni tra campionato e Coppa Italia, oltre al rocambolesco 5-5 che indubbiamente viene ancora rimpianto più da Saporetti e compagni che dagli emiliani. Certamente, però, anche il ricordo della gara di andata (ma il Ravenna era ancora in fase di piena costruzione) informa che pure il Mezzolara non sarebbe avversario morbidissimo.


Esperienza recente

Play-off che non sono un ricordo freschissimo per pochi della rosa giallorossa, ma le eccezioni che confermano la regola sono rappresentate da Polvani e soprattutto Lorenzo Belli, il quale proprio ieri ha festeggiato il suo ventinovesimo compleanno. L’esterno offensivo, infatti, li ha giocati nello scorso campionato con la maglia del Trestina, prima di passare al Foligno e poi, a gennaio, al Ravenna. Belli, quindi, si appresta a fare il bis nei prolungamenti di stagione che bussano ormai alle porte: «Nello scorso campionato con il Trestina vinsi la semifinale contro il San Donato di Polvani e segnai anche la rete del 2-0, poi purtroppo perdemmo la finale contro il Trastevere. Diversa, però, è la situazione delle due realtà alla vigilia, perché il Trestina era tranquillo visto che non aveva nel mirino i play-off e invece il Ravenna, dopo lo splendido campionato, vuole vincere i play-off. È sempre bello giocare questi spareggi in casa propria come farà il Ravenna visto che ha conquistato il secondo posto con 90 minuti di anticipo».
Meglio contro Mezzolara, Carpi o Correggese? Così Belli: «Credo che preparare i play-off con un po’ di anticipo possa essere importante per farci trovare prontissimi sia mentalmente che fisicamente per la partita di mercoledì prossimo. Sull’avversario non facciamo nessun calcolo, cercheremo di battere chiunque troveremo. Certamente si tratterà di una partita difficile, ma il Ravenna può farcela».
Poco spazio, finora, per Belli, ma anche due reti realizzate: «Io non sono al momento soddisfatto del mio andamento, non ho più vent’anni e sono perfettamente consapevole di quello che posso dare. Però, al momento, mi sento in crescita e penso di poter essere utile nella fase calda della stagione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui