Calcio D, il Forlì va all’assalto del Lentigione

Il Forlì ha una grande occasione: quella di chiudere il suo primo ciclo di partita con un bello zero nella casella sconfitte. Per farlo, però, servirà un’altra prestazione di ottimo livello contro il Lentigione che ha cambiato tanto rispetto allo scorsa stagione e che sin qui comunque ha collezionato tre pareggi in altrettante uscite. Per tutti sarà il primo turno infrasettimanale della stagione con i rischi dal punto di vista fisico sempre alla porta. Ecco dunque che una rotazione lunga non può che tornar utile in situazioni come queste.

Ne è pienamente consapevole anche Mattia Graffiedi il cui obiettivo primario rimane quello di non snaturare i suoi uomini e le sue convinzioni. «A prescindere da chi troveremo di fronte dobbiamo continuare a lavorare nella maniera giusta. Scendendo in campo con la mentalità di prenderci il risultato in tutte le partita e contro qualunque avversario. Devono essere le due caratteristiche distintive della nostra squadra per confermare quello che abbiamo messo in campo nel primo tempo di domenica. Sul piano tecnico potremmo non sempre essere precisi, ma la compattezza non deve mai venir meno. Guardare partita dopo partita è quello che sin qui ci ha permesso di stare tranquilli e lavorare nel migliore dei modi».

Il Lentigione in questa stagione è sostanzialmente ripartito da zero dopo il terzo posto della passata stagione.

«Gli emiliani hanno cambiato tanto, sia negli interpreti che nel modo di giocare. Sono comunque una squadra molto ostica che punta ad essere protagonista nelle zone nobili della classifica: Formato e Cortesi sono due grandi giocatori per la categoria. Abbiamo preparato la partita in base a quello che hanno fatto sin qui, cercando di impostarla nella maniera migliore».

Se nel reparto offensivo, una volta rientrati Manara e Tascini domina l’abbondanza con cinque uomini sostanzialmente per due maglie, si accende una piccola spia di pericolo per quel che riguarda la difesa.

«Domani (oggi, ndr) non ci sarà Maini che ha avuto un problema al tendine che forse lo terrà fuori dal campo anche in vista della prossima settimana».

La probabile formazione del Forlì (4-3-1-2): Ravaioli; Fornari, Ronchi, Sedioli, Marzocchi; Ballardini A., Scalini, Ballardini E.; Eleonori; Varriale, Tascini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui