Calcio D, il Fano dice no al Forlì per Tortori

Il momento nero del Forlì è stato certificato con la sconfitta di mercoledì al Morgagni contro il Real Forte Querceta. Una partita che ha messo in mostra i tanti limiti attuali come la mancanza di produttività in attacco e una difesa in difficoltà specie a campo aperto. Serve davvero una reazione da parte dell’intero ambiente già domenica alle 14.30 contro il Borgo San Donnino in una sfida diretta in chiave salvezza, ad oggi il vero obiettivo dichiarato anche dal tecnico Massimo Gadda.

Quella di ieri è stata dunque una lunga giornata di riflessione per quanto fatto in campo, con la volontà di cambiare la rotta. «Esattamente come ogni partita abbiamo analizzato quanto successo – ha iniziato il portiere Enrico De Gori – prendendo coscienza degli attuali limiti della nostra squadra. Più che sul piano del gioco, notiamo le difficoltà dal punto di vista caratteriale, manca garra e voglia di portare a casa punti con ogni mezzo possibile. Ripartiamo guardandoci negli occhi senza lasciare che alibi o fattori esterni possano condizionarci in quello che deve diventare l’obiettivo di tutti: la salvezza. Tra tre giorni abbiamo la possibilità di riscattarci, i tre punti sono l’unica vera boccata di ossigeno».

Palla al mercato

Nella giornata di ieri è fallito anche l’ultimo assalto per il ritorno in biancorosso di Loris Tortori. Il Fano ha infatti chiuso la porta in maniera definitiva. Inoltre Petrucci e Pezzi sono in uscita.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui