Calcio D, Guidone: “Ravenna, ora basta sprechi”

Pochi minuti ancora e sul 3-2 il Ravenna avrebbe celebrato adeguatamente il settebello di Marco Guidone. Tante sono infatti già le reti segnate dal centravanti giallorosso, che a questo punto guida la classifica cannonieri del girone. Evidentemente Guidone non ha affatto sofferto il cambio di gestione tecnica e pure le modifiche del modulo tattico apportate dal nuovo allenatore tanto che i numeri sono puntuali nel confermarlo. Guidone continua infatti a segnare regolarmente e non si tratta mai di reti banali, anzi. È stato lui infatti a riprendere la capolista Giana Erminio dopo la disattenzione iniziale, poi ci ha pensato Tabanelli con due prodezze balistiche a ribaltare il temporaneo 1-2 prima del pareggio che, appunto, ha rovinato il settebello a Guidone e il pomeriggio a tutti i tifosi giallorossi.

Bicchiere mezzo pieno

Ancora rimpianti, insomma, per il Ravenna di questo inizio stagione, ma dopo il rocambolesco pareggio di mercoledì scorso al Benelli è anche tutto sommato facile trovare il bicchiere mezzo pieno perché i giallorossi hanno dimostrato di giocarsela alla pari, se non qualcosa di più, con quella che è la capolista di un girone che, ormai è chiaro, a differenza di un anno fa non ha una dominatrice tipo Rimini.

«È vero ma proprio per questo – dice Guidone – non è ammissibile sprecare sempre situazioni di vantaggio come ci sta puntualmente succedendo. Dovremo parlarne e lavorarci sopra, perché il Ravenna merita una classifica migliore di questa. Però ci manca uno step, congelare la partita quando andiamo in vantaggio. Bisogna cambiare rotta, poi potremo andare dritti per dritti e migliorare a quel punto anche velocemente una classifica che al momento non ci rende giustizia»

Una classifica che in effetti avrebbe potuto vantare quattro cinque punti in più e comunque è stata caratterizzata dai gol di Guidone: «Ormai mi conoscete, io penso all’interesse della squadra e se dovesse coincidere con i miei gol ancora meglio. Rispetto ad un anno fa certamente sto meglio, non ho avuto i problemi fisici dell’inizio dello scorso campionato e spero possa andare avanti cosi, sia come reti segnate che in quanto alla condizione atletica che mi sta sostenendo fin dall’inizio».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui