Calcio D, Graffiedi: “Forlì troppo nervoso contro il Prato” – Gallery

La seconda sconfitta consecutiva (0-2) lascia soprattutto una pagina di recriminazioni su cui scrivere quello che poteva essere e invece non è stato. Ad iniziare dallo sviluppo del gioco che ha lasciato ampi spazi al Prato. «Non riuscivamo a completare i passaggi sbagliando le cose più semplici poi un po’ alla volta ci siamo innervositi – commenta Mattia Graffiedi -. Abbiamo incontrato grandi difficoltà nel palleggio peccando di frenesia. Le partite sporche come questa si possono vincere cercando di essere concreti e non lo siamo stati».
Poi c’è la parte che riguarda le occasioni da gol. «Nella ripresa i presupposti per segnare sono stati creati in molteplici occasioni, nell’ultima mezz’ora si attendeva solo che la palla entrasse, abbiamo giocato anche con cinque attaccanti ma niente da fare».
Due gli episodi da moviola dell’incontro. Graffiedi come li ha visti? «Il rigore su Pera alla fine del primo tempo mi è sembrato netto, sul gol reclamato da Longobardi onestamente non so pronunciami: ero lontano dall’azione ma mi fido dell’esultanza e dell’onestà del mio giocatore».
A questo punto, la sosta, arriva come una benedizione. Mattia Graffiedi concorda. «Ci sono due settimane a disposizione che al Forlì serviranno soprattutto per recuperare le energie mentali e ricaricare le pile per affrontare nel migliore dei modi il finale di campionato».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui