Calcio D, Graffiedi: “Forlì, è mancato solo il gol”

Il primo ad arrivare in sala stampa è il tecnico del Forlì Mattia Graffiedi. Consapevole di un pareggio che gli va sicuramente stretto, è soddisfatto della prova dei suoi ragazzi. «È inutile girarci intorno: in questo derby è mancato solo il gol. I miei ragazzi hanno disputato una prestazione molto positiva, sin dal primo minuto, e soprattutto nel primo tempo abbiamo giocato palla a terra e costruito una marea di palle gol. Nella ripresa c’è stata qualche occasione in meno tuttavia sempre importante. La partita l’abbiamo fatta sempre noi, quello che ci è mancato è stata solo la finalizzazione. Dispiace perché non portare a casa i tre punti dopo una partita così lascia un po’ di amaro in bocca. Mi tengo comunque una prestazione fantastica che dà continuità al lavoro che stiamo facendo. Ai ragazzi non ho proprio nulla da rimproverare».

Graffiedi parla delle tante occasioni mancate. «Il calcio è fatto così, ci sono partite dove meriti di vincere e non lo fai, ce ne sono altre che vanno al contrario. Stavolta è stata questione di centimetri, quelli che ci sono mancati per fare bottino pieno. Ma non ha senso rammaricarci perchè mercoledì abbiamo subito un’altra partita, ancora una volta con diversi assenti. L’unico da valutare è Rrapay. Per gli altri se ne parla per il prossimo anno».

Infine sull’innesto sin dal primo minuto del neoacquisto Biancheri: «Era alla prima gara, l’ho visto bene, ha lottato, non si è mai tirato indietro, ci dà forza fisica e profondità. Gli manca un po’ di condizione perché sono mesi che non gioca. Per noi è un innesto importante che sfrutteremo».

Martini intasca il punto

Tira un sospiro di sollievo Marco Martini, tecnico della Sammaurese, per una gara che gli ha fatto venire più di un brivido: «È stata una partita di grande sacrificio che non abbiamo interpretato nel giusto modo, soprattutto nel primo tempo quando siamo stati troppo bassi. Abbiamo sofferto il loro palleggio e rischiato grosso in più di un’occasione, salvati da Piretro e dai loro errori sotto porta. Di questa gara salvo l’umiltà e la tenacia nel volere portare a casa un punto che ci dà un altro mattoncino nel discorso salvezza».

Un pensiero infine al Forlì: «È una squadra con grandi valori, quella che ci ha messo più in difficoltà. Dobbiamo rendere merito anche al loro potenziale».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui