Calcio D, Forlì per la salvezza e la conferma di Graffiedi

E’ un clima di attesa quello che caratterizza la settimana del Forlì. Sabato alle 15 inizierà, in casa della Bagnolese, l’ultima parte di stagione e gli obiettivi che i Galletti devono portare a termine sono tutti preziosi. In primis c’è la salvezza, quindi si proverà ad alimentare il sogno play-off. Arrivare al 5° posto non sarà semplice, per provare a fare l’impresa saranno decisive le tre partite nel giro di 8 giorni da sabato a domenica 3 aprile. Dopo la trasferta nella tana della Bagnolese, i biancorossi saranno di nuovo in viaggio mercoledì 30 alle 15 ma verso la Lombardia per sfidare la Tritium. Infine, domenica 3 aprile, al Morgagni sempre alle ore 15 ci sarà il derby con il Ravenna.

La conferma di Graffiedi

Saranno frangenti importanti anche per Mattia Graffiedi, il tecnico che ha dato l’imprinting per cambiare in corsa una stagione che stava per diventare catastrofica. La sua presenza in panchina anche per la prossima stagione è tutt’altro che improbabile ma servirà qualche altra prestazione di livello del suo Forlì. La conferma del tecnico promosso dalla Juniores rimane uno dei punti principali da sviluppare in queste ultime giornate. Tutto è ancora in discussione e i reali valori vanno mostrati sul campo considerando anche le due sconfitte consecutive che hanno preceduto la sosta.

Qualche acciacco

In quella che doveva essere la settimana dei recuperi definitivi per arrivare al massimo alla partita di sabato, è emerso qualche piccolo problema. Pera si è spesso allenato a parte per un’infiammazione al tendine rotuleo. La situazione viene valutata di giorno in giorno e si deciderà solo all’ultimo se sabato salirà sul pullman. Sembrano destare meno preoccupazione i problemi fisici accusati da Longobardi e Amaducci, che dovrebbero essere regolarmente disponibili.

A volte ritornano

Con tempistiche piuttosto curiose, Massimo Andreatini ha fatto il suo ritorno alla Fermana con il ruolo di “aiuto” del direttore sportivo Scala. Dopo aver sposato nell’estate 2021 il Forlì, portando con sé il tecnico Cornacchini, il 23 dicembre aveva rescisso il suo contratto e messo fine a un’avventura che non sarà ricordata con piacere da nessuno.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui