Calcio D, Borrelli: “Posso dare di più al Forlì”

Torna l’incubo dei derby in casa Forlì. Dopo le amare vicissitudini dello scorso campionato (3 punti conquistati su 18 disponibili), quello attuale, negli scontri diretti con le romagnole, è iniziato o per meglio proseguito, senza inversioni di rotta con la sconfitta casalinga ad opera del Rimini. Adesso il Forlì si prepara alla trasferta di Ravenna a cui arriva con una ministriscia positiva di quattro punti in due partite. Davide Borrelli ha un curriculum da esperto a tutti livelli per la serie D, un campionato che ha vinto tre volte con Cuneo, Teramo e l’anno scorso portando in Lega Pro il Monterosi. Mentre con altre due, Fano e Imolese, ha trionfato nei play-off permettendo alle società di disputare la serie C nell’anno successivo.

«Stiamo cercando di uscire da una situazione oggettivamente complicata cercando di recuperare in primis un senso di autostima e di fiducia».

C’è ancora l’amaro in bocca per i due punti lasciati alla Tritium che nel finale in pieno recupero ha acciuffato il pareggio. Borrelli la vede così: «Abbiamo giocato un primo tempo di spessore poi nella ripresa non siamo riusciti a mettere a segno le occasioni per chiudere definitivamente la partita mettendo a segno il terzo gol. È questo che ci siamo detti negli spogliatoi insieme alla necessità di essere più cattivi e concentrati in determinati frangenti dell’incontro».

Il Ravenna ha otto punti in più classifica poi i derby sono indigesti per i Galletti e non da ora ma il centrocampista dei Galletti resta fiducioso.

«Noi andiamo con la consapevolezza di essere una squadra con dei valori tecnici importanti e per questo in grado di giocarcela. Per quanto mi riguarda non sono contento del mio contributo, so che posso e devo dare di più».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui