CESENA – Il Cesena di William Viali inizia la sua corsa-salvezza da Piacenza, dove il nuovo tecnico bianconero ha messo su famiglia e ha pure mosso i primi passi da allenatore di una prima squadra. Di tempo per i ricordi Viali non ne ha: “Questi miei primi 5 giorni sono stati molto intensi. Non si può fare una rivoluzione in così poco tempo, ma qui non è neppure necessario stravolgere tutto. Vanno sistemate le cose che non funzionavano, mentre va mantenuto ciò che prima andava bene. Il coraggio e la voglia di attaccare che c’erano dovranno rimanere: il mio Cesena dovrà sempre provare a fare la partita e, quando gli avversari saranno arrembanti, dovrà convivere nelle difficoltà senza andare in crisi. Io ho lavorato in particolare sulle basi della difesa a quattro, insistendo e martellando sugli automatismi. Ciò che mi ha fatto grande piacere è stata la super disponibilità del gruppo”. Domani a Piacenza mancheranno l’infortunato Ciofi e l’ultimo acquisto Lo Faso, che arriverà in Romagna solo nella giornata di domani e si aggregherà al gruppo la prossima settimana. Convocato invece Davide Munari. Per quanto riguarda la formazione, si va verso il 4-3-2-1, con la conferma di Marson in porta e ballottaggio Butic-Caturano nel ruolo di centravanti.

Argomenti:

calcio

cesena

piacenza

Viali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *