Calcio, Cesena: Ferrante e Bumbu “giocano” Argentina-Francia

Compagni domani sul campo, avversari domenica sul divano. Questa è la storia di Alexis Ferrante e Jonathan Bumbu, i due giocatori del Cesena che nel week-end giocheranno… due finali: la prima al Manuzzi da protagonisti (Cesena-Alessandria) e la seconda davanti alla tv da tifosi (Argentina-Francia). L’ultimo atto del Mondiale mette di fronte due nazionali rappresentate nello spogliatoio di Villa Silvia dall’attaccante di Buenos Aires e dal centrocampista di Mantes-la-Jolie. A due giorni dal confronto finale, ecco un antipasto in salsa bianconera.

Dove guarderete la finale e con chi? E come avete vissuto le partite della vostra Nazionale in questo Mondiale autunnale?

Ferrante: «La guarderò in casa assieme a mio papà, mia mamma, mia moglie, mia sorella, mio fratello e i bambini. Tutti insieme sul divano. È una cabala che ha sempre portato fortuna fino ai quarti. La scaramanzia non può mancare, anche perché per noi è stato un Mondiale in crescendo dopo la falsa partenza».

Bumbu: «Guarderò questa finale a casa. Ma potrei anche trovare un altro posto per vedere la partita assieme ad Alex, così potrò festeggiare la vittoria della Francia davanti a lui. Sarebbe davvero il massimo dopo un Mondiale che la Francia ha giocato molto bene dalla prima all’ultima partita. È stato bello assistere alle gare della Nazionale».

Jonathan Bumbu

Che tipo di partita vi aspettate? E quale sarà la chiave della finale?

Ferrante: «Sarà una partita dura, sporca, ricca di episodi. La chiave? Semplice, è quel piccoletto alto meno di un metro e settanta. Se si sveglia bene, può farci vincere la partita da solo. Scherzi a parte, la Francia è fortissima, ma noi abbiamo il migliore al mondo. Finora è stato il Mondiale di Leo Messi e ora, dopo aver battuto tutti i record possibili, merita di chiudere con questa vittoria».

Bumbu: «Mi aspetto una partita molto chiusa da entrambe le parti, nella quale sarà fondamentale l’impatto fisico. Chi sta meglio ed è più brillante fisicamente, ha più possibilità di vincere una finale equilibratissima. Non vedo l’ora di assistere a questa gara, sarà molto emozionante. Quanto alla chiave tattica, vincerà chi riuscirà a difendere meglio davanti a due attacchi mostruosi, perché in entrambe le squadre ci sono punte che possono cambiare la partita in qualsiasi momento».

Alexis Ferrante

Qual è il suo giocatore preferito tra quelli attualmente in rosa in Qatar e chi sarà decisivo domenica?

Ferrante: «Messi è naturalmente fuori classifica, non è umano. Quindi scelgo la nostra spina dorsale che ha fatto la differenza assieme a Leo: Julian Alvarez, De Paul, Otamendi ed Emiliano Martinez. Julian è stato la sorpresa dell’Argentina in questo Mondiale e sarà decisivo anche in finale».

Bumbu: «Il mio giocatore preferito è Tchouameni. Ammiro tantissimo la calma e la sicurezza con cui gioca. Ma a decidere la finale per noi saranno ovviamente Giroud e Mbappé».

Oltre ai due fuoriclasse, da una parte Mbappe e dall’altra Messi, chi temete di più della vostra avversaria?

Ferrante: «Giroud. Olivier è forte fisicamente, ha un gran fisico e soprattutto segna sempre i gol nelle partite più importanti, al Mondiale come in Serie A. Sarà difficile da marcare».

Bumbu: «Sono sincero: io non temo nessuno. Messi è l’unico fuoriclasse vero dell’Argentina. Se giocherà con i suoi tempi e con la sua classe, faremo molta fatica a fermarlo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui