Calcio C, Viali si gusta il ritorno del Cesena alla vittoria

Dopo 8 partite senza vittorie, William Viali ha accolto il triplice fischio dell’arbitro Virgilio con un’esultanza a braccia alzate. Nella sua analisi, parte dalla conferenza stampa della vigilia: «Quando in conferenza stampa ho alzato la voce non era per sfidare i giornalisti o perché ce l’avessi con loro, ma volevo dare proprio la scossa che si è vista in partita. Il gruppo ha risposto mostrando il suo grande cuore, lo spirito e l’anima, che non abbiamo mai smarrito neppure quando sono venuti meno i risultati. Sono molto soddisfatto perché siamo sempre rimasti sul pezzo».

C’è però qualcosa che continua a preoccupare: i continui infortuni muscolari. Oggi, durante il riscaldamento, si è fatto male in modo piuttosto serio Collocolo, che ha rimediato una lesione ai flessori: «Stiamo vivendo qualcosa di impossibile: Collocolo si è stirato nonostante non avesse giocato domenica. E’ un girone di ritorno disumano: gestire una situazione del genere è praticamente impossibile. I miei ragazzi stanno però andando oltre quello che si può fare».

Sulla partita, Viali fa qualche nome e la analizza così: «Bisogna fare i complimenti a Munari e a Russini per i due bellissimi gol: Davide mancava da un po’ di tempo mentre Simone sta iniziando a far vedere a se stesso e agli altri che in questa categoria può essere determinante. Sotto l’aspetto della crescita, in generale, sono molto soddisfatto, ma in questo momento contano solo le vittorie. E noi l’abbiamo vinta nella difficoltà del primo tempo. Poi la squadra è ripartita bene anche nella ripresa ed è stata anche più frizzante: dopo l’intervallo abbiamo cambiato leggermente il registro, modificando il modo di difendere, cercando di costruire rubando palla per trovarli aperti. Nel secondo tempo li siamo andati a prendere uomo su uomo e abbiamo preso coraggio».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui