Calcio C, Viali: “Cesena, vittoria determinante con un po’ di braccino alla fine” – Gallery

Con un urlo liberatorio dopo un finale di pura trincea, William Viali ha festeggiato la sua prima vittoria al Manuzzi con la curva festosa, rumorosa e praticamente al completo: «Una vittoria determinante – comincia l’allenatore del Cesena nella pancia del Manuzzi – e che volevamo fortemente, specialmente in una serata così importante anche per i nostri tifosi. Cominciando dall’inizio, sono molto soddisfatto dell’approccio della squadra nel primo tempo, ma anche dopo l’intervallo. Nei primi 20-25 minuti abbiamo avuto un impatto forte, feroce, intenso, con pressione alta e diverse palle-gol. Nell’ultimo quarto di partita non è stata più una questione di uomini o di tattica, ma di psicologia. Abbiamo letto male una situazione abbastanza prevedibile, il Pontedera ha cominciato a crederci e a noi è venuto il braccino. Per fortuna non abbiamo concesso molto e siamo riusciti a blindare la vittoria». Non pensa di aver tolto troppo presto Bortolussi, togliendo la profondità alla sua squadra? «Mattia non può giocare tutte le partite e tutti i minuti, altrimenti rischiamo di fare come l’anno scorso nel girone di ritorno, spremendolo troppo. E poi è entrato Caturano, non un giocatore qualsiasi, ma il nostro capitano. Non voglio tirare il collo a Bortolussi in questo momento della stagione ed era giusto cambiare».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui