Calcio C, verso un Ravenna-Imolese caldissimo

Il derby di domani al Bruno Benelli (ore 15) tra Ravenna e Imolese sa tanto di spareggio salvezza. Ma anche di sfida tra due allenatori che sono nell’occhio del ciclone. In particolare Roberto Cevoli, che, qualora la sua Imolese dovesse perdere di nuovo (7 sconfitte consecutive e appena 2 punti in 10 partite) potrebbe essere esonerato. Così il tecnico: “Gara fondamentale per entrambe le formazioni, l’imperativo per noi è fare bene ed incassare dei punti, non ci sono alternative. Saranno importanti, più che gli aspetti tattici, quegli atteggiamenti positivi che partono dalla volontà, attraversano lo spirito di sacrificio e sfociano nella carica agonistica del gruppo. Vogliamo finalmente regalare una soddisfazione ai nostri tifosi che non hanno mai smesso di sostenerci”. Oggi, intanto, la Corte Sportiva d’Appello ha messo la parola fine a Imolese-Sudtirol, respingendo il ricorso del club romagnolo e confermando lo 0-3 a tavolino per il mancato funzionamento di una torre faro.

Da Imola a Ravenna, dove sono stati giorni burrascosi anche per il club giallorosso, tra contestazione di domenica e conferenza stampa della società per denunciare un clima di tensione. Così oggi il tecnico Leonardo Colucci: “Il luogo comune tipicamente italiano è che se non fai risultato non ti impegni. Da anni combatto questa cultura sbagliata, non lo trovo giusto: certamente se non mi impegno e perdo vuol dire che perdo due volte, ma poi capita l’episodio fortunato alla fine e il giudizio cambia radicalmente. La contestazione ricevuta dispiace anche se capisco l’amarezza dei tifosi e forse la loro rabbia pregressa per gli ultimi campionati, però garantisco ancora che qui tutti stanno dando il massimo”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui