Calcio C, una coraggiosa Imolese alla ricerca del gol

Un altro punto nel quale c’è tutta l’Imolese attuale. Ecco cosa ha rappresentato il pareggio con il Cesena, un’altra gara nella quale i rossoblù hanno confermato la propria leggerezza offensiva ma anche la capacità di restare sempre attaccati alla partita anche nei momenti in cui l’avversario spinge forte. Esattamente come era accaduto sul campo della Carrarese (dove l’inferiorità numerica aveva costretto i rossoblù per un tempo a restare rintanati nella propria metà campo), la squadra di Fontana è riuscita a mantenere la porta inviolata. Questo grazie alla parata di Angeletti sulla punizione di Pierini ma anche agli sprechi avversari (il rigore in movimento che Ilari ha spedito in cielo) in una gara che ha visto l’esordio positivo di Milani, terzo di una difesa nella quale Vona ha confermato di essere in un momento decisamente positivo di forma. Il problema però è il solito, quello endemico di una squadra che in avanti è di una leggerezza che solo patron De Sarlo (al quale anche mercoledì gli Irriducibili hanno dedicato cori tutt’altro che amichevoli) ha scelto di accettare chiudendo gli occhi davanti all’evidenza e di conseguenza anche i cordoni della borsa. La coppia titolare di questo momento è Padovan-De Feo: il primo, “minato” dal Covid a cavallo della fine dell’anno solare, non segna dal 5 dicembre mentre il secondo, che pur ha fatto già intravedere buone cose, non segna da dicembre 2020. Padovan-Belloni-De Feo-De Sarlo: ecco quel poco che può buttare nella corsa salvezza un’Imolese che domenica sarà attesa al primo “redde rationem” della stagione, ovvero la trasferta a Pistoia contro una squadra al penultimo posto con 2 punti di distacco dai rossoblù. Una sfida alla quale l’Imolese si presenterà senza lo squalificato D’Alena che, con quello rimediato mercoledì sera, è arrivato al decimo giallo stagionale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui