Una giornata logorante dal punto di vista mentale ha pesato eccome sul Cesena, partito male a Carpi ma punito solo da un infortunio di Nardi su un tiro-cross dalla distanza di Giovannini al 20′. I bianconeri hanno comunque provato a reagire nel corso della prima frazione, anche se l’ex Rossini di fatto non ha dovuto compiere parate importanti. Nella ripresa hanno prevalso stanchezza e confusione, con il Cesena incapace di rendersi pericoloso e diventato inefficace una volta che si è spenta la verve di Russini. Nel finale il gol del raddoppio di Marcellusi all’83’ ha fatto calare il sipario sulla partita. A causa delle 4 positività al coronavirus riscontrate nel pomeriggio (Longo, Capellini, un membro dello staff e un collaboratore), la squadra almeno fino a domenica mattina resta in albergo a Correggio in isolamento, in attesa di disposizioni della Asl di Cesena.

I voti del Corriere Romagna: Nardi 4.5; Ciofi 5 (30′ st Munari n.g.), Ricci 5, Gonnelli 5, Favale 5 (11′ st Aurelio 6); Collocolo 6 (24′ st Steffè 6), Petermann 5.5, Ardizzone 5.5; Koffi 5 (11′ st Nanni 5.5), Bortolussi 5, Russini 6.5 (30′ st Capanni n.g.).

Argomenti:

Carpi

cesena calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *