Calcio C, Toscano: “Cesena, vincere era fondamentale” – Gallery

Quando raggiunge la sala stampa, Mimmo Toscano disegna finalmente il primo sorriso del campionato sui titoli di coda di un pomeriggio dove non c’era posto per la poesia e i merletti, ma solo per la vittoria: «Sì – sorride l’allenatore del Cesena – era importante vincere ed era fondamentale riuscirci provando a interpretare bene la partita, soprattutto nella gestione degli episodi. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, segnato finalmente due gol e creato di più, nella ripresa ci siamo un po’ abbassati e non abbiamo sfruttato al meglio gli spazi che la Recanatese ci ha concesso, ma alla fine abbiamo rischiato solo due volte, senza concedere tiri nello specchio. In questo campionato non c’è nulla di facile, ma spesso è fondamentale portare gli episodi dalla parte giusta. Con il Pontedera non ci eravamo riusciti, oggi (ieri, ndr) sì».

La strana coppia

Nel Cesena che segna solo con gli attaccanti, spicca il fatturato dei due uomini entrati anche ieri nel tabellino: «Stiven e Udoh hanno caratteristiche che accendono la partita e anche i compagni. Corrono molto, sono bravi nel cercare la profondità e stanno bene. Segnano solo loro? Per come giochiamo ci sta che facciano gol le punte, ma a volte è un caso. Comunque io sono contento anche degli altri, ad esempio di chi è entrato, o di chi sta lavorando per trovare la migliore condizione. Poi è normale che ci sia ancora qualcosa da migliorare, ci mancherebbe, ma a inizio ottobre è legittimo. La classifica? E’ un campionato equilibrato verso l’alto, non ci sono squadre di basso livello e ci sono tante sorprese ogni settimana. Oggi il nostro obiettivo è solo uno: vincere più partite possibili».

Futuro

A proposito di obiettivi e di classifica, questa può diventare la vittoria della svolta? «Non parlerei di svolta – glissa Toscano – noi dobbiamo lavorare solo sulla settimana e sulla singola partita. Il nostro campionato deve cominciare adesso, ma non dobbiamo pensare ad altro». Due parole su chi è uscito acciaccato: «Ciofi ha sentito una scossa al gluteo, ma non dovrebbe essere nulla. Anche Saber sta bene, mentre domani (oggi, ndr) Corazza farà gli esami».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui