Calcio C, Rimini verso la domenica della verità

Il Rimini si prepara alla domenica decisiva, in un caldissimo ultimo atto della stagione contro la Renate che metterà in palio punti decisivi per la salvezza (ore 15).

Per l’occasione è previsto un doppio appuntamento con il sociale e l’impegno nei confronti delle associazioni del territorio, domenica, al “Romeo Neri”. In occasione della sfida di domenica infatti, le onlus “MondoDonna” e “Auser Rimini” saranno presenti allo stadio gradite ospiti del Rimini.

MondoDonna opera sul territorio di Bologna, e nella sua immediata provincia, gestendo strutture per donne in situazioni di disagio socio-economico, lavorativo psico-sociale, con minori a carico, con una specificità nel settore dell’immigrazione femminile. La prima struttura, inaugurata nel 1997, ha accolto nuclei monogenitoriali costituiti da donne sole e prive di occupazione per le quali veniva elaborato un progetto educativo personalizzato e finalizzato all’integrazione lavorativa. Un altro fenomeno di cui l’associazione si occupa è quello della violenza di genere e della tratta ai fini dello sfruttamento sessuale. Nel Bolognese e sul distretto di Riccione, MondoDonna lavora per far emergere e contrastare il fenomeno fornendo alle donne aiuto e sostegno. Nello specifico, da giugno 2018 è attivo il CentroAntiviolenza ChiamaChiAma, distretto di Riccione che comprende 13 comuni, con sede a Cattolica. Il centro si rivolge alle donne che subiscono violenza offrendo loro sostegno ed aiuto, la possibilità di avere colloqui di orientamento e accoglienza con le operatrici, sostegno psicologico con delle psicoterapeute e consulenze legali con avvocate esperte nel fenomeno della violenza. Per qualsiasi emergenza 335.7661501 (linea attiva h24), info@centroantiviolenza.org – www.centroantiviolenza.org.

L’Auser (associazione per l’autogestione dei servizi e la solidarietà) è una realtà nata nel 1989 e presente, attraverso la Federazione nazionale dell’Auser Volontariato, in tutta Italia con 1.176 sedi e circa 60.000 volontari. Alla sua base una Carta dei valori avente un obiettivo strategico: contribuire a qualificare la vita delle comunità, mettendo le persone al “centro di tutte le azioni sociali”, costruendo reti di rapporti, organizzando risposte concrete ai bisogni espressi dai singoli e dalle comunità e mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze per un invecchiamento attivo. Le principali attività sono rivolte ai soggetti fragili e soli attraverso l’organizzazione di centri di aggregazione sociale, accompagnamenti sociali attraverso convenzioni con i Comuni ed il telefono amico “filo d’argento”, progetti di cittadinanza attiva e di volontariato civico a sostegno delle scuole, della cura del verde e della cultura, unità didattiche nelle scuole in collaborazione con gli istituti scolastici, iniziative di turismo sociale, attività di segretariato sociale. La sede riminese dell’Auser conta circa 500 associati. Info e contatti: www.auserrimini.it – 0541.778111.

Nell’occasione il presidente Giorgio Grassi e il ministro della Solidarietà biancorosso Gianni Cancellieri consegneranno a Loretta Michelini, presidente di MondoDonna Onlus, Chiara Mussoni, responsabile del ChiamaChiAma, Centro Antiviolenza Distrettuale e a Massimo Fusini, presidente di Auser Rimini, un assegno simbolico a testimonianza della vicinanza del Rimini F. C. alle due associazioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui