Calcio C, Rimini: solo due squadre hanno più pubblico nel girone B

C’è chi sale sul podio per poi scendere in modo frettoloso e c’è invece chi ci sale e non ha alcuna intenzione di mollare la presa. Da una parte il Rimini inteso come prima squadra, dall’altra il Rimini inteso come tifoseria.

Un mese durissimo

Questo è il primo vero momento di difficoltà del Rimini del nuovo corso, cioè da quando un anno e mezzo fa il presidente Rota decise di partire da zero con allenatore e dirigenti nuovi. Dopo la cavalcata trionfale in serie D, mai caratterizzata da momenti di crisi, stavolta il passaggio a vuoto è arrivato in serie C e per certi versi poteva anche essere messo in preventivo. Certo è che magari stona un po’ essere passati dal terzo posto al decimo in appena un mese frutto di 3 punti in 5 partite e come se non bastasse l’altra sera è arrivata anche l’eliminazione dalla coppa Italia a 53 secondi dal triplice fischio finale.

Romeo Neri da terzo posto

Ora si spera che Gaburro e soci trovino la chiave giusta per raddrizzare la nave e nel frattempo in casa biancorossa ci si consola con il dato di presenze al Romeo Neri nelle sette partite casalinghe. Infatti la media è stata di 3331 spettatori, dietro soltanto al Cesena che viaggia a quota circa 7mila e Reggiana attestata sulle 5mila unità. Insomma niente male per il popolo biancorosso che ha fatto registrare l’affluenza più massiccia ovviamente nel derby dell’11 settembre contro il Cesena con 6063 spettatori (effettivi quasi 5mila perché nel conto vanno messi anche i tifosi bianconeri). Invece il dato più basso è stato registrato il 18 settembre quando la squadra di Gaburro ha travolto l’Olbia con un secco 3-0. Quel giorno sugli spalti ci sono stati 2451 tifosi.

Si è viaggiato sulle 3mila presenze nelle due partite consecutive al Romeo Neri con Fermana e Carrarese, ancora meglio invece contro la Vis Pesaro, altra partita molto sentita, visto che sugli spalti si sono ritrovati in 3440 e c’era la giornata biancorossa, quindi gli abbonamenti non erano validi. Quindi il calo con la Torres, 2581 tifosi, ma comunque sempre una discreta media. Insomma il Romeo Neri non sta tradendo le attese, ora la speranza è che il Rimini torni a fare quello che aveva abituato a fare fino al 16 ottobre scorso: gol e vittorie.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui