RAVENNA – Domani a Salò è in arrivo un dejà vu per Paolo Marchi, dal momento che il centrale difensivo del Ravenna tra il 2017 e il 2019 ha vestito la maglia dei gardesani per 61 volte, 45 delle quali proprio in campionato e nello stesso girone dei giallorossi. Marchi si era poi trasferito alla Reggina ma un infortunio al ginocchio ne compromise la passata stagione per larghi tratti, adesso invece a Ravenna ha trovato una sua collocazione precisa. Il rendimento offerto dal difensore nato a Milano è stato infatti ottimale fino a questo momento, con la sola eccezione dell’errore commesso in apertura della gara contro la Virtus Verona tre giorni fa. Però, come si dice, tutto è bene quel che finisce bene, quindi nella graticola di Luigi Fresco c’è andato subito Marcandella mentre Marchi ha dimenticato la disattenzione concludendo il match senza problemi.

Marchi, dunque, a Salò sarà l’ex di turno in maglia giallorossa, mentre il corrispettivo della formazione lombarda sarà Lorenzo Gavioli, che in riva al Garda pare avere trovato quella continuità di rendimento che invece a Ravenna non si è vista nella sua esperienza caratterizzata però dal lungo stop causa Covid e dallo sfortunato play-out.

«A Salò – ricorda Marchi – ho vissuto un’esperienza sicuramente positiva. Sono stati due anni intensi nei quali ho sempre avuto un ottimo rapporto sia con i compagni che con la società, tra l’altro poi sono arrivati anche buoni risultati a completare il quadro della situazione. Il ricordo è ottimo e quindi mi farà piacere tornare e rivedere i compagni che sono rimasti lì e anche qualcuno della società che è ancora presente. Delle due stagioni con la Feralpi ricordo che contro il Ravenna ho giocato solo nel campionato 2018/19, perché in quello precedente nella gara di andata sono rimasto in panchina ed al ritorno invece ero infortunato nel periodo in cui si giocò. Adesso sono dall’altra parte e l’augurio che mi faccio è ovviamente quello di ottenere un bel risultato con il Ravenna, perché adesso si tratta di dare continuità a quanto abbiamo fatto vedere contro la Virtus Verona».

Difesa a quattro ma soprattutto a tre, Marchi ha goduto finora della fiducia dei compagni e del tecnico Magi: «Sono contento di come è andata finora a Ravenna, sono arrivato qui dopo un lungo stop causa infortunio e non era scontato un inserimento così rapido ed anche una continuità di presenze nelle gare ufficiali: un calciatore, del resto, vive di questo. Pensiamo una gara alla volta senza guardare troppo in là».

OGGI PARTENZA PER SALO’: FUORI CAUSA BOLIS E PAPA

Seduta pomeridiana a Glorie per il Ravenna dal carattere tutto sommato abbastanza particolare, perché se il 23 ottobre la foschia da queste parti è abbastanza di ordinanza molto meno lo sono le zanzare, presenti abbastanza in forze nell’area verde. Ha lavorato solo in palestra l’infortunato Papa, Bolis invece ha sostenuto un po’ di corsa leggera in previsione di tornare in gruppo la settimana prossima. Il resto della rosa giallorossa ha lavorato a ranghi completi e dopo una robusta e prolungata parte atletica il gruppo di Beppe Magi si è trasferito in campo per una serie di esercitazioni tattiche, sottolineate a tratti da qualche richiamo dell’allenatore giallorosso ai singoli, e sfociate poi in una partitella a ranghi abbastanza misti e giocata sempre su buoni ritmi, che ha denotato un morale in crescita dopo la bella vittoria ottenuta solo due giorni prima allo stadio Benelli ai danni della Virtus Verona. Il Ravenna questa mattina effettuerà la rifinitura in vista del match di domani, poi nel primo pomeriggio partirà alla volta di Salò.

Argomenti:

Feralpisalò

Marchi

SERIE C GIRONE B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *