Calcio C, qui Imolese, dove l’allenatore si esprime solo via comunicati stampa: se ne fa serenamente a meno

Chi viaggia vuole confermarsi, chi riceve vuole provare a ripartire. Punti di partenza opposti al Galli dove alle 18 l’Imolese, reduce dal ko di Lucca, attende un Siena che vuole confermare quella vittoria con la Reggiana che, unita al pareggio iniziale di Ancona, ha dato un’idea chiara sullo spessore della squadra allenata dall’ex Guido Pagliuca.
Intanto, la società continua ad andare dritto per una strada che sta portando al distacco totale tra sé e la città di Imola. In settimana e nel pre-partita restano vietate le interviste di persona (e anche quelle al telefono) con il tecnico Antonioli e con i giocatori. A differenza della stagione scorsa, però, si è avuta la brillante idea di “creare”, il giorno antecedente la partita, comunicati stampa con asettiche dichiarazioni di Antonioli. Roba da regime che evitiamo a noi stessi e ai lettori.

In ogni caso, gli Irriducibili hanno annunciato in un comunicato polemico nei confronti della società che faranno l’abbonamento per stare vicini alla squadra.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui