Calcio C, questa Imolese dà una sensazione di grande fragilità

Una sconfitta indolore. Mauro Antonioli non drammatizza la battuta d’arresto di Forlì anche se ha tenuto a rapporto la squadra per una buona mezz’ora negli spogliatoi: «Non è stato un incontro facile – esordisce il tecnico – contro una buona squadra anche se di categoria inferiore. Ho visto cose buone e altre che vanno assolutamente migliorate nelle due fasi di gioco. Sappiamo dunque come e dove intervenire».

Il calcio d’agosto a volte è uno specchio che restituisce immagini deformate ma questa Imolese ha dato l’impressione di essere fragile: «Il secondo gol l’abbiamo regalato facendoci trovare impreparati in una ripartenza, ma da qui all’inizio del campionato ci sono ancora due settimane per sistemare le cose».

Due sono le attenuanti che invoca Mauro Antonioli: «Sono alla guida di una squadra e di una società che in estate ha cambiato molto. Il gruppo è giovane e, si sa, i giovani hanno tanto da imparare. Inoltre molti giocatori sono arrivati da poco e devono ancora ambientarsi ma vedo interessanti margini di crescita».

Dal mercato potrebbe arrivare qualche ulteriore rinforzo. Almeno a sentire le parole del tecnico: «Vediamo se arriverà qualcuno e chi arriverà».

Intanto sabato Antonioli ha consegnato subito una maglia da titolare al difensore De Vito ex Grosseto, che ha ben figurato nell’ora abbondante in cui è rimasto in campo. Il sistema di gioco, il 3-5-2, non è però in discussione e su quello Mauro Antonioli vuole continuare ad insistere: «Certamente si può variare l’impostazione di gioco ma in questo momento, per le caratteristiche dei giocatori che ho a disposizione, è sicuramente il più adatto per affrontare il difficile campionato che ci attende».

La ripresa degli allenamenti di oggi dovrebbe vedere il rientro in gruppo di Eguelfi, fermo per un problema al ginocchio. Da valutare le condizioni di Pagliuca, assente a Forlì per una distorsione alla caviglia, mentre sta lavorando per ritrovare la forma migliore Molla, ai box sabato scorso esattamente come Rossi. Fra i pali nel primo tempo del Morgagni ha giocato Nannetti, la cui partenza destinazione Cesena è stata bloccata in attesa che Molla e Rossi ritrovino la condizione. «Eguelfi, Pagliuca e Rossi hanno subìto infortuni muscolari o colpi durante azioni di gioco ma sono problemi di lieve entità che sono in via di risoluzione e per i quali prevediamo tempi di recupero non lunghi».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui